Connect with us

Hi, what are you looking for?

Sostenibilità

Maschio Gaspardo a Fieragricola, agricoltura intelligente e sostenibile

 

VERONA  – Prima che il conflitto Russia-Ucraina spostasse l’attenzione del mondo intero, tutto ruotava intorno ad una parola: sostenibilità, per uno sviluppo rispettoso. Del nostro pianeta innanzitutto. L’agricoltura è in prima fila in questo nuovo percorso e anche le innovazioni possono guidare uno sviluppo sostenibile grazie alle tecniche conservative e alla Precision Farming, come è emerso nel corso della tavola rotonda promossa da Maschio Gaspardo a Fieragricola 2022 in corso a Verona, che ha visto tra i relatori Luigi Sartori, professore di Meccanizzazione Agricola presso l’Università di Padova; Ettore Prandini presidente di Coldiretti; Gianni Dalla Bernardina, Presidente C.A.I. Confederazione Agromeccanici e Agricoltori Italiani e Mirco Maschio, presidente di Maschio Gaspardo S.p.A.
“E’ per noi è fondamentale pensare all’agricoltura del futuro a basse emissioni di Co2 – ha detto Mirco Maschio – un’agricoltura che possa dare il suo contributo alla mitigazione dei cambiamenti climatici. Oggi è importante favorire l’accumulo di Co2 nei terreni e promuovere sistemi di produzione sempre sostenibili, seguendo le strategie pratiche dell’ONU, in particolare l’obiettivo 2 dell’agenda 20-30, che punta a promuovere sistemi sostenibili, pratiche agricole resilienti e ad aumentare produzioni e produttività migliorando l’ecosistema”.
“Per noi non è una moda – ha anche ricordato Maschio -. Abbiamo iniziato 7 anni fa, in collaborazione con l’Università di Padova Enea e Veneto agricoltura. Un progetto che ci ha visto impegnati con tecnologie e tecniche innovative sostenibili per ridurre le emissioni. Siamo riusciti a coltivare mais, soia, colza e frumento, dimostrando che si può ridurre le emissioni di Co2 fino a 2500 kg per ettaro all’anno senza compromettere le rese agricole. E in questo stand abbiamo una rappresentazione delle macchine che abbiamo utilizzato in questo progetto che si chiama Agricare”.
(ITALPRESS).

Articoli Correlati

In evidenza

Coltivare piante in casa, la scommessa dell’agrifood domestico finanziata da Sace