Connect with us

Hi, what are you looking for?

Internazionale

Latte, inflazione, midterm: ecco cosa toglie il sonno a Joe Biden (oltre alla guerra)

Gli americani nella cabina elettorale guardano prima alle problematiche interne e, solo dopo, alle crisi internazionali. Come dire che la questione del latte conterà molto di più di Ucraina o Cina nell’immaginario collettivo

JOE BIDEN PRESIDENTE USA

Sono parecchi i dossier critici sul tavolo del presidente americano Joe Biden oltre alla guerra in Ucraina e alle tensioni con la Cina: la crisi del latte in polvere, la recessione, l’inflazione e le previsioni nefaste per le elezioni di midterm. Ecco una ricognizione in pillole.

Latte

Lo scorso febbraio il mega produttore di latte in polvere Abbott Nutrition ha ritirato dalla circolazione diversi prodotti a causa del rischio di una contaminazione batterica. Da quel momento si è verificata una seria carenza di forniture, con moltissimi genitori a caccia (anche per chilometri) di latte artificiale per i loro figli. Gli americani nella cabina elettorale guardano prima alle problematiche interne e, solo dopo, alle crisi internazionali. Come dire che la questione del latte conterà molto di più di Ucraina o Cina nell’immaginario collettivo.

Per questa ragione la Casa Bianca ha invocato il “Defensive Production Act”, ovvero un provvedimento d’emergenza risalente all’amministrazione Truman, che l’aveva messa in campo in occasione della guerra in Corea negli anni ’50.

Inflazione

Inoltre le trimestrali dei conti di varie aziende legate alla grande distribuzione sono molto negative, alimentando uno scenario di fortissima crisi interna a cui si somma l’inflazione record, come mai negli ultimi anni c’era stata. E’salita dell’8,3% ad aprile, sfiorando il massimo degli ultimi 40 anni. Ciò significa che, molto verosimilmente, la sua decelerazione sarà particolarmente lenta, con una serie di conseguenze anche in seno alla Fed.

Secondo un sondaggio condotto dal Census Bureau un terzo degli americani sta vivendo uno stress finanziario a causa proprio dell’inflazione: in alcuni stati è ancora maggiore la percentuale di americani che non riescono a pagare le bollette: quasi la metà in Mississippi, il 43,6% in Kentucky e il 41,8% in Virginia dell’ovest.

Midterm

Sta calando ulteriormente la fiducia degli americani nel presidente Biden, scesa al 39%, il più basso dato dall’inizio della sua presidenza. Uno spauracchio in occasione dell’appuntamento elettorale di novembre. Influisce anche la questione relativa all’aumento dei prezzi delle case oltre che l’intero capitolo riguardante la recessione. Immediatamente dopo la pandemia l’economia a stelle e strisce aveva mostrato incoraggianti segni di ripresa, all’indomani dei licenziamenti, recuperando i milioni di posti di lavoro persi. Ma l’aumento dell’inflazione e il rapido aumento dei tassi di interesse stanno zavorrando famiglie e imprese che ne hanno preso consapevolezza.

@L_Argomento

Articoli Correlati

Politica

Matteo (che punta su Sala) ricorda a tutti, alleati e concorrenti, che se non vi fosse stato il suo scatto oggi il paese sarebbe...

Politica

Fa specie lo spettacolo che sta andando in scena nei palazzi romani, con una macro crisi economica in atto a cui la politica risponde...

Culture

I risultati dell'indagine nazionale sugli stili di vita degli adolescenti che vivono in Italia, realizzata annualmente dalla associazione no-profit Laboratorio Adolescenza e dall’Istituto di...

Economia

Energia, cibo, carburante, materie prime: ora anche i pedaggi aumenteranno. L'allarme di Federlegno sui bonus e dei numeri sulla povertà