La Sardegna canta vittoria, Solinas invoca fiscalità di vantaggio

La Sardegna canta vittoria, Solinas invoca fiscalità di vantaggio

Unica regione bianca ad aver messo sotto controllo il Covid, la Sardegna guarda al futuro con ottimismo

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

La Sardegna canta vittoria, Solinas invoca fiscalità di vantaggio.

Il governatore della Sardegna, Christian Solinas, ha una marcia in più, come gli riconoscono perfino gli avversari. Ha tirato fuori dall’emergenza Covid la sua Regione, sta registrando il tutto esaurito nei portali di prenotazione per le vacanze e può permettersi di guardare già ad una prospettiva di lungo corso.

“La storica battaglia della Sardegna per conquistare una fiscalità di vantaggio che copra il divario della sua insularità sta entrando in una fase decisiva.

Vogliamo assicurare al sistema produttivo sardo quella fiscalità agevolata attesa da decenni, e che può essere il vero motore della ripresa economica della nostra Isola”.

Così il Presidente della Regione Christian Solinas commenta la delibera approvata dalla Giunta nel corso dell’ultima seduta con la quale sono state apportate modifiche e integrazioni alla proposta di Piano di sviluppo strategico per l’istituzione della Zona economica speciale della Sardegna, secondo quanto previsto dall’articolo 4 del decreto-legge 91 del 20 giugno 2017.

“La Zes – evidenzia il Presidente Solinas – ci consentirà di vivere la nostra insularità non più come un handicap ma come una carta in più da giocare per lo sviluppo, sfruttando la nostra posizione strategica al centro del Mediterraneo per attrarre investimenti che possano fare della Sardegna un polo commerciale protagonista. Abbiamo dovuto rimodulare un piano, predisposto dalla Giunta precedente nel 2018, respinto dal Governo perché’ giudicato incompleto e irrealizzabile, ricostruendo un impianto realistico e rispondente alle aspirazioni della Sardegna”.

La Sardegna canta vittoria, Solinas invoca fiscalità di vantaggio.

TAGS