Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Ecomostri addio, Ministero al fianco dei Comuni che abbattono

I Comuni potranno richiedere contributi per l’abbattimento e la rimozione di opere abusive

Ecomostri addio, Ministero al fianco dei Comuni che abbattono

Ecomostri addio, Ministero al fianco dei Comuni che abbattono
Nuova spallata all’abusivismo edilizio. Da oggi i Comuni non potranno nascondersi dietro il problema della carenza di fondi e delle altre urgenze da assolvere. In loro aiuto nella lotta all’abusivismo arriva il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) che ha messo a disposizione contributi per interventi di abbattimento e rimozione.  

La campagna, avviata il 15 maggio si protrarrà fino al 15 giugno 2021.  Per presentare la domanda è stata riattivata e aggiornata la piattaforma già utilizzata durante la prima campagna del 2020 (https://fondodemolizioni.mit.gov.it/login).

I Comuni potranno compilare l’istanza online registrandosi sulla pagina web del ‘Fondo demolizioni’. Come previsto dal Decreto interministeriale n. 254 del 23 giugno 2020, che disciplina i criteri per la ripartizione del ‘Fondo demolizioni’, i contributi saranno concessi a copertura del 50% del costo degli interventi di rimozione o di demolizione delle opere o degli immobili realizzati in assenza o totale difformità dal permesso di costruire, per i quali sia stato adottato un provvedimento definitivo di rimozione o di demolizione non eseguito nei termini stabiliti.

Sono incluse le spese tecniche e amministrative, nonché quelle connesse alla rimozione, trasferimento e smaltimento dei rifiuti derivanti dalle demolizioni.  Per assicurare una capillare diffusione dell’iniziativa il Mims ha attivato una sinergia con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (Anci).
Ecomostri addio, Ministero al fianco dei Comuni che abbattono

Shortlink:  https://bit.ly/33OIExr

Articoli Correlati

In evidenza

29 Commissari Straordinari a rapporto dal Ministro, che intanto ha cambiato nome al Ministero

Economia

Il ministro dell’Economia debutta a Camere, attese su governance Recovery