Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Banche: acquisti in borsa, mediobanca corre (+2,5%)

Vivaci scambi nei listini credito e finanza, l’ottimismo prevale. E c’è chi vola, a Piazza Affari

Banche: acquisti in borsa, mediobanca corre (+2,5%).
Le banche italiane tornano protagoniste dello shopping degli investitori a Piazza Affari, ingolositi dalle possibilità di consolidamento e dagli ampi margini di crescita del settore. Sopra tutte, spicca Mediobanca, dove l’ingresso con una quota dell’1,01% di Francesco Gaetano Caltagirone apre a inediti scenari e aumenta l’appeal speculativo del titolo.

La banca oggi guadagna il 2,5% e da mercoledì 3 marzo, quando è emerso l’investimento dell’imprenditore romano, ha guadagnato l’1,3%, sovraperformando l’andamento del Ftse Mib, piuttosto debole nelle ultime sedute della settimana passata.

L’idea è che le mosse dei soci – vecchi e nuovi – siano solo all’inizio: Caltagirone, anche in considerazione dell’ormai costante disimpegno di uno degli azionisti storici di Mediobanca, Vincent Bolloré, potrebbe salire ancora nel capitale e acquisire un ruolo di peso, insieme a Leonardo Del Vecchio, ormai da novembre 2019 primo azionista del gruppo. I due imprenditori sono, insieme a Mediobanca, tra i maggiori azionisti di Generali, che il prossimo anno rinnoverà il consiglio di amministrazione.

Gli intrecci non passano inosservati in Borsa, dove il rialzo di Generali (+2,5%) non è da meno di quelli del settore bancario. La seduta è positiva per tutti i titoli finanziari: Intesa SanPaolo guadagna il 2,6%, Unicredit il 2,5%.

Dall’arrivo di Mario Draghi sulla scena politica italiana, il comparto è tornato a brillare e l’indice di settore Ftse Italian Banks ha messo a segno un rialzo di oltre il 13%. Tra le banche più comprate c’è Banco Bpm, che oggi segna +3,6% dopo aver superato le “divergenze” sulla bancassurance con Cattolica Assicurazioni (+3%) e definito nuovi accordi, che spostano al 2023 il diritto di uscita dalla partnership.

Per Equita, l’accordo è positivo perché “garantisce alla banca flessibilità strategica in chiave m&a ed elimina l’incertezza derivante da un eventuale scontro legale con Cattolica”. In più, “aumenta le probabilità di un deal con Bper, il cui primo azionista Unipol ha ultimamente ribadito l’interesse a valutare le opzioni per la creazione di un gruppo bancario più forte a condizione di esserne il partner bancassicurativo”.

Banche: acquisti in borsa, mediobanca corre (+2,5%)

Articoli Correlati

Economia

Leonardo Del Vecchio, è deceduto all’età di 87 anni a Milano. Fondatore di Luxottica e presidente di EssilorLuxottica, ritenuto oggi il più grande distributore...

Politica

Il portavoce della presidente Von Der Leyen, Eric Mamer, gela il nostro premier: “Nel piano RePowerEU c’è già la possibilità offerta ai paesi UE...

Politica

Sembrerebbe che Giuseppe Conte voglia cercare un voto contrario all’invio delle armi in Ucraina il prossimo 21 giugno, quando il Premier Mario Draghi riferirà...

Politica

Pnrr, cronoprogramma e riforme da fare per avere la tranche di giugno. Anche se si tratta di prestiti, è davvero l'ultima occasione per l'Italia...