Connect with us

Hi, what are you looking for?

Sostenibilità

Ambiente: 20 aziende producono 55% rifiuti mondiali plastica

Il rapporto Plastic Waste Makers, stilato da diversi enti rivela grandi sperequazioni

Ambiente: 20 aziende producono 55% rifiuti mondiali plastica

Ambiente: 20 aziende producono 55% rifiuti mondiali plastica
Nel mondo 20 aziende sono responsabili della produzione del 55% di tutti i rifiuti di plastica monouso prodotti su scala globale – in tutto 130 milioni di tonnellate nel 2019.

Lo rivela il rapporto Plastic Waste Makers, stilato da diversi enti tra cui London School of Economics, Stockholm Environment Institute e Wood Mackenzie, che per la prima volta presentano una mappa mondiale di Paesi e aziende maggiori inquinatori.

A guidare la classifica dei Paesi è l’Australia, che genera il maggior numero di rifiuti di plastica monouso su base pro capite, davanti a Stati Uniti, Corea del Sud e Gran Bretagna. Sul versante delle aziende, il titolo mondiale di piu’ grande inquinatore di rifiuti di plastica monouso va a ExxonMobil, che ne produce 5,9 milioni di tonnellate.

La piu’ grande azienda chimica del mondo, Dow, con sede negli Stati Uniti, è all’origine di 5,5 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica, mentre l’impresa cinese di petrolio e gas, Sinopec, ne ha generato 5,3 milioni. Undici delle societa’ che piu’ inquinano hanno sede in Asia, quattro in Europa, tre in Nord America, una in America Latina e una in Medio Oriente.

La loro produzione di plastica è finanziata da banche leader, tra cui Barclays, HSBC, Bank of America, Citigroup e JPMorgan Chase. Inoltre lo studio punta il dito sui comportamenti degli utilizzatori e di chi gestisce i rifiuti: solo il 10% -15% della plastica monouso viene riciclata a livello globale ogni anno. Le plastiche monouso sono prodotte quasi esclusivamente da combustibili fossili, determinando la crisi climatica e, poiche’ sono alcuni degli articoli piu’ difficili da riciclare, finiscono per creare montagne di rifiuti globali, in aumento ogni anno.

Nei prossimi 5 anni, la capacità globale di produrre polimeri vergini per materie plastiche monouso potrebbe crescere di oltre il 30%: così entro il 2050 la plastica potrebbe diventare responsabile del 5 al 10% di tutte le emissioni di gas serra.

“Poiché’ la maggior parte della plastica è prodotta da petrolio e gas, la produzione e il consumo di plastica stanno diventando un fattore trainante significativo della crisi climatica. Inoltre, i rifiuti che ne derivano, in particolare quella monouso, si accumulano nelle discariche, ai bordi delle strade e nei fiumi che trasportano grandi quantità nell’oceano”, ha detto Al Gore, l’ex vicepresidente ambientalista statunitense, nel commentare i risultati del rapporto.
Ambiente: 20 aziende producono 55% rifiuti mondiali plastica

Shortlink: https://bit.ly/3bEIuNl

Articoli Correlati

Politica

L’Italia è alla ricerca di accordi che le possano garantire la sostituzione del 40% di import proveniente dalla Russia. Così, dopo l’Algeria e il...