Connect with us

Hi, what are you looking for?

Internazionale

Ucraina, Meloni “Aumento spese militari? La libertà ha un costo”

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

 

ROMA  – “Sulla vicenda delle spese militari è il governo che è d’accordo con Fratelli d’Italia, io credo che noi siamo l’unico partito che ha avuto il coraggio in tempi non sospetti di mettere il tema dell’aumento delle spese militari nel suo programmi. La libertà ha un costo e se tu vuoi essere credibile si tavoli internazionali e vuoi gli interessi italiani devi farlo anche con questi strumenti”. Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a margine dell’evento “Agricoltura & Futuro” organizzato dai gruppi parlamentari di Camera e Senato di Fratelli d’Italia. “La sinistra pacifista ha fatto finta di non capire che questo era un problema, oggi sono tutti costretti ad aprire gli occhi. Questo a dimostrazione che c’è chi si occupa dell’oggi, forse dell’ora, e chi del domani per costruire un che sia all’altezza del Paese”, ha aggiunto.
Per Meloni “siamo in una fase completamente nuova, non possiamo non ragionare dei problemi che abbiamo non tenendo conto delle mutazioni del contesto, drammatiche e repentine, avevamo la pandemia e ora abbiamo la guerra nel cuore dell’Europa. Ora abbiamo le sanzioni che impatteranno sul sistema produttivo, noi abbiamo avuto una posizione chiara in difesa dell’Ucraina sostenendo lo strumento delle sanzioni, uno dei pochi strumenti concreti che evita l’escalation. Abbiamo sostenuto la posizione italiana in una fase drammatica, ma non possiamo non valutare l’impatto che ci sarà”.
(ITALPRESS).

Articoli Correlati