Trenta startup in tre anni, la sfida di Zero

Trenta startup in tre anni, la sfida di Zero

L’acceleratore di startup fa parte della Rete nazionale di Cdp

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Trenta startup in tre anni, la sfida di Zero
Selezionare e supportare, in tre anni, trenta startup in ambito clean technologies che promuovono progetti innovativi che riducano l’impatto ambientale di processi produttivi e, contestualmente, migliorino l’efficienza energetica.

È questo l’obiettivo di Zero, l’acceleratore di startup in ambito cleantech, che – riporta StartupItalia – fa parte della Rete Nazionale degli acceleratori di Cassa Depositi e Prestiti. La dotazione iniziale è di 4,6 milioni di euro, cui seguiranno ulteriori 1,8 milioni di euro sottoscritti per i successivi follow-on post-accelerazione.

Tra i partner dell’iniziativa ci sono Eni, Acea, Maire Tecnimont e Microsoft (società madre di LinkedIn, ndr).

L’acceleratore sarà gestito da LVenture Group e da Elis, che insieme a Cdp Venture Capital, investiranno direttamente nelle 30 startup.
Trenta startup in tre anni, la sfida di Zero

Shortlink: https://bit.ly/3gGBPFX

TAGS