Connect with us

Hi, what are you looking for?

Salute

Sanità privata, accordo Ieo e Cimop sul contratto: ora manca solo Aiop

Tempo di lettura stimato 3 minuti

Raggiunto l’accordo tra l’Istituto Oncologico Europeo (IEO) e la CIMOP (Confederazione Italiana Medici Ospedalità Privata) per l’applicazione del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro della dirigenza medica della sanità privata.

La sottoscrizione del contratto è avvenuta ieri, 3 marzo, presso la sede dello IEO a Milano alla presenza della Dott.ssa Barbara Cossetto, Dott.ssa Anna Lauro e Dott.ssa Elisa Indelicato, insieme ai consulenti legali avv. Giovanni Costantino e avv. Antongiulio Costantino, e ai cinque rappresentanti sindacali aziendali Dott.ssa Benedetta Barbieri, Dott.ssa Anna Bottelli, Dott. Lorenzo D’Acquisto, Dott.ssa Monica Iorfida e Dott.ssa Giuseppina Lamantia, seguiti e supportati dal segretario nazionale, dott.ssa Carmela De Rango e dal consulente legale di CIMOP, avv. Mario Berruti.

Per effetto dell’accordo raggiunto, IEO applicherà il contratto collettivo nazionale del lavoro della sanità privata ARIS – CIMOP per il personale medico. L’introduzione dei contratti collettivi nazionali, oltre a rispondere ai dettami previsti dalle vigenti disposizioni regionali in materia di accreditamento delle strutture sanitarie, introduce un trattamento economico e normativo certo, collegato a dinamiche contrattuali nazionali.

L’applicazione ai circa 230medici IEO del nuovo CCNL dei dirigenti medici dipendenti delle strutture sanitarie, sottoscritto in data 7 ottobre 2020 da ARIS e CIMOP e l’armonizzazione di quanto previsto dal vecchio Contratto Integrativo Aziendale, è un atto di responsabilità da parte dell’Istituto Europeo di Oncologia che, pur con tutte le difficoltà attraversate nel periodo pandemico, ha confermato la volontà, nell’ottica di un accordo complessivo, a dare applicazione al nuovo CCNL.

CIMOP e IEO sono riusciti a trovare una intesa armonizzando l’organizzazione presente nei vecchi accordi con le previsioni del nuovo CCNL e mantenendo la regolamentazione aziendale sull’esclusività.

Entrando nel merito, il contratto integrativo aziendale ha una decorrenza economica dal luglio 2020 e conserva la sua validità fino al 31 dicembre 2023. Al suo interno è stata individuata una apposita indennità di esclusività IEO che si aggiunge ai trattamenti previsti dal CCNL, garantendo a tutto il personale una retribuzione sensibilmente superiore a quella prevista dai tabellari del contratto nazionale con l’intento di consolidare il rapporto esclusivo dei medici.

La dottoressa Barbara Cossetto, Direttore Centrale Risorse Umane di IEO, ha manifestato la sua soddisfazione per la definizione dell’accordo: “E’ stata una lunga trattativa – ha affermato – ed entrambe le parti hanno dovuto impegnarsi a fondo per giungere ad un punto di equilibrio. Alla fine, siamo riusciti ad individuare un’intesa complessiva in termini economici e normativi di soddisfazione per il personale medico e, al contempo, economicamente sostenibile per l’Istituto. La sottoscrizione del contratto integrativo aziendale è avvenuta nell’assoluta convinzione che solo attraverso il benessere e la serenità del personale possono essere garantite le cure e la migliore assistenza. La centralità del paziente passa attraverso la centralità di tutto il personale sanitario e quindi dei medici, a cui va la riconoscenza IEO per la professionalità e lo spirito di abnegazione da sempre vissuti e ancor più testimoniati in questo periodo di pandemia.”

Notevole soddisfazione per il risultato raggiunto e per la maturità di confronto dimostrata dallo IEO e dalla rappresentanza sindacale medica CIMOP è stata espressa dal Segretario Nazionale della CIMOP, dott.ssa Carmela De Rango, secondo cui entrambe le parti hanno dimostrato competenza e capacità di mediazione tra i desiderata dei medici e le risorse messe a disposizione dall’Istituto

“E’ un Istituto no profit che conosco molto bene – osserva la dott.ssa De Rango – dove sono presenti numerose eccellenze, un’alta professionalità e lo sviluppo della ricerca clinico scientifica molto intensa a favore dei pazienti oncologici, così come era stato tracciato dal fondatore nel 1994, il Professor Umberto Veronesi. Credo che l’accordo rappresenti il punto di caduta di un percorso oggettivo, di cui vado orgogliosa”.

Per CIMOP la sottoscrizione del CCNL CIMOP-ARIS da parte di IEO è un altro tassello che va a confermare la bontà di impianto del contratto nazionale e la possibilità di personalizzarlo con accordi di secondo livello, utili ad integrare la base contrattuale nazionale con risorse aggiuntive in base alle disponibilità aziendali.

Articoli Correlati

Salute

“Assumere circa 15mila specializzandi può essere un momentaneo rattoppo, ma l’architrave della sanità italiana va ricostruita dalle fondamenta e a regola d’arte”. Così la...

Salute

Il dott. Candela dell’ICOT di Latina premiato per la pubblicazione sulla prestigiosa rivista Journal of Shoulder. Il gruppo ha voluto inserire nel contratto alcune...

Salute

Molto cemento e pochi contratti. Il PNRR va rimodulato. Così la dott.ssa Carmela De Rango, Segretario Nazionale della CIMOP (Confederazione Italiana Medici Ospedalità Privata)...

Salute

“L’accordo tra governo e regioni per rinnovare il contratto a 650 mila lavoratori della sanità pubblica è una buona notizia per chi crede nella...