Connect with us

Hi, what are you looking for?

Politica

Malagò già immagina gli Europei di calcio 2021

Il presidente del Coni parla dello sport nello scenario politico delle amministrative di Roma

Malagò già immagina gli Europei di calcio 2021

Malagò già immagina gli Europei di calcio 2021
Il ritorno alla vita non può che passare dallo sport e partire da Roma. Ne è convinto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, intervenuto al webinar Oi Dialogoi “Lo sport, motore della ripresa”, organizzato dall’Associazione Il Timone per l’Italia, con Giancarlo Cremonesi. “Lo sport- ha dichiarato Malagò- sarà sicuramente uno dei motori della ripresa del Paese e gli Europei di calcio 2021, con il fischio di inizio all’Olimpico, potranno rappresentare, anche simbolicamente, il ritorno alla normalità. Siamo pronti per la sfida: le capacità dell’Italia di organizzare grandi eventi sono note a livello internazionale”.

Le prove generali sono stati gli Internazionali di tennis di Roma: “Un successo straordinario, la prima manifestazione della ripartenza- ha proseguito Malagò- perchè il valore simbolico della comunicazione vale più di ogni cosa e noi abbiamo bisogno di vendere l’immagine del nostro Paese”.


Malagò guarda al futuro e vola alto non nascondendo il desiderio di far assegnare all’Italia gli Europei di Calcio 2028. “La competenza è della FiGC e del 
Governo, ma penso che la Federazione abbia la volontà e il desiderio di raggiungere questo obiettivo anche per sistemare gli stadi italiani. Ma questa partita la devono giocare in squadra Governo e Comitato Olimpico”.

Lo sport, per il presidente del Coni, sarà centrale anche nella campagna elettorale per le amministrative di Roma 2021: “Lo sport è così importante dal punto di vista sociale, psicologico, economico e finanziario che sarà senza dubbio uno dei temi presenti nel panel del dibattito elettorale, sia dal punto di vista della politica sportiva sia per quanto riguarda l’impiantistica.

E la situazione dell’impiantistica sportiva a Roma è sotto gli occhi di tutti, rispetto a cinque anni fa non è cambiato nulla, forse qualcosa è peggiorato”. Nel corso dell’incontro virtuale, Malagò ha parlato anche del no della sindaca Raggi alle Olimpiadi di Roma.

Allora come oggi, il pensiero non è cambiato: “Il no alle Olimpiadi di Roma è stato un errore madornale e incalcolabile, con il tempo la ferita si sta rimarginando ma la cicatrice è ancora ben visibile. Il mondo dello sport vive di successi e sconfitte, dunque anche perdere fa parte del gioco ma non ci sono dubbi che Roma avrebbe avuto prospettive diverse”.
Malagò già immagina gli Europei di calcio 2021

Shortlink: https://bit.ly/3oSMpf1

Articoli Correlati

Sport

  ROMA  – Il calcio italiano scende in campo unito per la pace. E’ questo il messaggio che la Federcalcio vuole inviare in un...

In evidenza

Due medaglie d’oro incredibili fanno sognare il Paese che ha rinunciato a ospitare le Olimpiadi

In evidenza

Una forte accelerazione al piano vaccinale, l’impegno del Commissario, Generale Figliuolo