Connect with us

Hi, what are you looking for?

Internazionale

Passaggio di fase, quale il ruolo dell’Italia nel Mediterraneo?

L’evento promosso da Sud&Nord – “Villa Nitti accorcia le distanze”, organizzato da Fondazione Nitti e Fondazione Merita

Dal 24 al 26 giugno, nella cornice di Villa Nitti ad Acquafredda di Maratea, si svolgerà la seconda edizione di Sud&Nord – “Villa Nitti accorcia le distanze”. All’iniziativa organizzata da Fondazione Nitti e Fondazione Merita – con Regione Basilicata e Cassa Depositi e Prestiti come Partner istituzionali – parteciperanno rappresentanti delle istituzioni, dell’impresa, del lavoro, dell’università e della cultura, per ragionare sull’incerto “Passaggio di fase” che stiamo vivendo e sul difficile crocevia euromediterraneo, dove il nostro Paese può e deve giocare con il suo Mezzogiorno il ruolo di ponte dell’Europa verso il Sud e l’Est del mondo. (qui il programma completo).

Hanno assicurato la loro presenza alla tre giorni il Commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni, i Ministri Patrizio Bianchi, Mara Carfagna, Luigi Di Maio, Maria Stella Gelmini ed Enrico Giovannini, i Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio Enzo Amendola e Bruno Tabacci, il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, i Sindaci di Napoli e di Milano Gaetano Manfredi e Beppe Sala.

Dalla ripresa italiana e dallo sviluppo del Mezzogiorno passa la strada affinché la UE possa giocare un ruolo attivo nella costruzione di un nuovo ordine internazionale dopo la crisi della pandemia e la frattura della guerra, spiegano gli organizzatori. Ma quella ripresa e quello sviluppo richiedono di fare i conti con le posizioni di rendita che frenano impresa, lavoro, impegno civile. “La politica per il Mezzogiorno va impostata su una visione nazionale, non localistica, perché riteniamo che la crescita del Sud sia condizione necessaria per la crescita dell’Italia nel suo insieme e, al tempo stesso, che il Sud abbia bisogno della crescita del Centro-Nord”.

Quella di Maratea sarà anche l’occasione per ascoltare e interloquire con tanti protagonisti dell’economia e della società civile che si alterneranno durante i 14 panel previsti. Quest’anno sarà possibile seguire anche in presenza prenotandosi all’indirizzo della segreteria organizzativa Fondazione Nitti: segreteria@fondazionefsnitti.it. (Fp)

@L_Argomento

Articoli Correlati

Culture

Prima puntata di una rubrica dedicata ai personaggi che hanno caratterizzato il liberalismo italiano

Innovazione

I numeri sorprendono CRIF e Fondazione Golinelli: oltre 1,5 milioni di euro: arrivate 247 candidature nel segno dell’innovazione tecnologica

Innovazione

Per la prima volta i giovani innovatori incontrano a Milano le istituzioni, le imprese e le parti sociali per ridisegnare il futuro dell’Italia. Giunto...

Innovazione

L’evento ospiterà gli attuali attori della trasformazione digitale che si confronteranno per costruire un futuro migliore destinato alle nuove generazioni, presente anche Fabiana Dadone,...