Gioia Tauro, il piano operativo del porto da dieci e lode

Gioia Tauro, il piano operativo del porto da dieci e lode

Approvato il bilancio ed il piano operativo triennale del porto di Gioia Tauro, eccellenza nazionale

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Gioia Tauro, il piano operativo del porto da dieci e lode
Una eccellenza nazionale di prim’ordine si conferma quella del porto di Gioia Tauro, a cui oggi va un ulteriore riconoscimento.

“E’ un’ottima notizia quella che conferma, l’approvazione del bilancio 2021 dell’Autorità portuale di Gioia Tauro, da parte del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, e soprattutto perché’, certifica l’approvazione del collegato Piano operativo triennale 2021-2023″.

Lo affermano, in una nota congiunta, i segretari di Cgil Reggio Calabria Gregorio Pititto, Cgil Piana di Gioia Tauro Celeste Logiacco, Cisl Reggio Calabria Rosi Perrone e Uil Reggio Calabria Nuccio Azzara’.

“Piano di opere – proseguono – nelle quali sono presenti interventi finanziari per gli adeguamenti infrastrutturali dei porti dell’ente guidato dal commissario straordinario Andrea Agostinelli, con particolar riferimento a quello di Gioia Tauro.

Infatti, l’implementazione del gateway ferroviario di Gioia Tauro, è un ulteriore segnale di come le scelte del management vadano nella direzione di costruire una prospettiva solida per la grande struttura della Piana.

Dal transhipment alla valorizzazione della logistica intermodale, alla volontà di far maturare una comunità portuale; prerogative che l’ammiraglio Agostinelli ha fatto diventare scelte strategiche per un porto, e un’intera area, che hanno l’ambizione di divenire cuore nevralgico del Mediterraneo.

Aspettativa che in termini commerciali, economici, e ci permettiamo di dire, identitari, potrebbe tramutarsi, finalmente, in una reale agenda di sviluppo del territorio metropolitano di Reggio Calabria”.

“Ci sono le condizioni dopo anni di appiattimento e di apatia amministrativa: adesso – concludono i sindacalisti – il Porto e l’intero comprensorio possono guardare al futuro con fiducia. Dopo il lavoro di riqualificazione grazie all’ammodernamento del parco mezzi, alla demolizione di tre gru di banchina obsolete, e al miglioramento delle banchine e di alcuni fondali, l’implementazione del gateway ferroviario, permetterà un ulteriore incremento e sviluppo delle attività portuali; confermando il trend di crescita, quale infrastruttura portuale tra le più importanti ed efficienti d’Europa”.

L’auspicio adesso è che sia sempre più al centro delle operazioni logistiche più strategiche per il Mediterraneo e che si sviluppi a ridosso del porto una adeguata filiera intermodale.
Gioia Tauro, il piano operativo del porto da dieci e lode

TAGS