Gossip

Chi è Giorgia la compagna di Emanuel Lo: età, cantante, figli

La famosissima cantante romana Giorgia è la compagna di Emanuel Lo. La coppia sta insieme ufficialmente dal 2004. I due si erano conosciuti l’anno prima durante la tournée dell’artista per il lancio del disco Ladra di Vento con Emanuel che faceva parte del corpo di ballo. La coppia ha anche un figlio, il 18 febbraio del 2010 è nato un bimbo che si chiama Samuel e che i due amano con tutto il cuore.

Leggi il nostro ultimo articolo:

Castagnaccio, il tipico dolce autunnale della domenica: ingredienti, storia e procedimento

Non sono una coppia troppo social che ama farsi notare dal pubblico e che vuole raccontare la vita privata in mondovisione. Si tratta invece di due ragazzi che hanno sempre deciso di dividere l’aspetto professionale da quello privato senza far filtrare troppo le loro emozioni al pubblico. Lo è più giovane di 8 anni rispetto alla cantante visto che è nato nel 1979 e lei nel 1971. Tra i due c’è un feeling straordinario e anche grande affetto oltre che sincero amore.

Giorgia, chi è la compagna di Emanuel Lo?

Giorgia non ha bisogno di presentazioni perché si tratta di una delle cantanti italiane contemporanee più importanti, in attività dal 1992 ha registrato 13 album facendo delle tournée straordinarie e partecipando cinque volte al Festival di Sanremo e vincendo la categoria big nel 1995 con Come saprei, canzone che detiene il record per essere l’unica ad aver vinto ben cinque premi durante quell’edizione della kermesse della musica italiana.

In Italia GIorgia ha venduto oltre 10 milioni di copie nella sua carriera ed è stata con 12 album nella top ten italiana, 5 di questi sono arrivati al primo posto. Ha lavorato con colleghi di fama internazionale come Sting, Lionel Richie, Alicia Keyes, Bryan Adams, Elton Joihn, Ray Charles, James Taylor, Simple Minds e Aretha Franklin oltre ovviamente con i più grandi della musicai taliana da Mina a Luciano Pavarotti, da Andrea Bocelli a Marco Mengono, da Tiziano Ferro a Elisa e molti altri ancora.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio