Connect with us

Hi, what are you looking for?

Salute

Intesa tra il Pontificio Consiglio della Cultura e Università Cattolica

Tempo di lettura stimato 3 minuti

ROMA – Un accordo di collaborazione tra il Pontificio Consiglio della Cultura e l’Università Cattolica del Sacro Cuore è stato firmato oggi presso la Santa Sede dal Prefetto Cardinale Gianfranco Ravasi e dal Rettore dell’Ateneo Professor Franco Anelli.
Con la firma del memorandum d’intesa le due istituzioni concordano di stabilire un quadro organico di collaborazione all’interno del quale collocare le diverse iniziative già in essere e le nuove progettualità di interesse comune ispirate ai valori e agli obiettivi di dialogo e confronto su temi culturali, sociali e di rilevanza strategica nell’ambito del dibattito culturale pubblico e della missione educativa.
Con la firma del memorandum d’intesa le due istituzioni concordano di stabilire un quadro organico di collaborazione all’interno del quale collocare le diverse iniziative già in essere e le nuove progettualità di interesse comune ispirate ai valori e agli obiettivi di dialogo e confronto su temi culturali, sociali e di rilevanza strategica nell’ambito del dibattito culturale pubblico e della missione educativa.
“Questo accordo di collaborazione ha già alle spalle un lungo e intenso percorso: da tempo, infatti, il Pontificio Consiglio della Cultura e l’Università Cattolica hanno sviluppato in comune una serie di dialoghi e di incontri culturali, soprattutto nell’ambito del “Cortile dei Gentili”. Ora si apre un nuovo orizzonte che comprende una rete più sistematica di rapporti per la realizzazione di eventi attorno a temi culturali generali, antropologici, etici e sociali. È naturale che l’intesa coi suoi progetti sarà assunta in pienezza anche dal nuovo Dicastero per la Cultura e l’Educazione definito dalla Costituzione Praedicate Evangelium”, ha affermato il Cardinale Gianfranco Ravasi.
“Con le sue 12 facoltà distribuite in cinque campus, le alte scuole e le articolate strutture di ricerca e una trama di intense relazioni con istituzioni accademiche di tutto il mondo, l’Università Cattolica è oggi, a cento anni dalla sua costituzione, un laboratorio culturale e formativo multidisciplinare, con una dimensione nazionale e una proiezione globale. Grazie all’accordo concluso oggi l’Ateneo ha la grande opportunità di rendere organico un rapporto già ricco e solido con un’istituzione culturale, il Pontificio Consiglio, tra le più prestigiose al mondo; per l’Università sarà un’ulteriore forma di servizio alla Chiesa, alla quale metteremo a disposizione l’articolato sistema di competenze dell’Ateneo, e soprattutto una fonte di arricchimento culturale e spirituale. L’intesa si pone in una prospettiva di lungo periodo ed è mossa dalla convinzione che le conoscenze specifiche dell’Accademia unite al patrimonio millenario di sapienza della Chiesa e alla sua visione universale sui grandi problemi dell’umanità possano insieme produrre frutti duraturi e tra questi il primo al quale oggi inevitabilmente corre il pensiero è la pace, un bene che anche in Europa vediamo tanto drammaticamente messo di nuovo a repentaglio”, ha dichiarato il Rettore Franco Anelli.
La collaborazione tra Pontificio Consiglio della Cultura e Università Cattolica del Sacro Cuore si svilupperà in tre ambiti: temi sociali, culturali e di particolare rilevanza strategica, attraverso ricerche congiunte, pubblicazioni scientifiche, convegni a livello nazionale e internazionale, proposte formative, anche di formazione continua.
Queste le le linee di collaborazione tra le due Istituzioni, come riportate nel Memorandum d’intesa: Tematiche sociali. Trasformazioni demografiche e mutamenti sociali, con focus sulle nuove generazioni e le criticità e opportunità connesse: i giovani nel lavoro, nei consumi, nella politica, il fenomeno dei Neet (Not in Education, Employment or Training), il rapporto tra le generazioni.
Fenomeni migratori e mobilità umana contemporanea: politiche e strategie di integrazione, effetti socioeconomici dell’integrazione, giustizia globale, minoranze sociali e religiose.
Tecnologie innovative e loro impatto sulle diverse dimensioni dell’esperienza umana: le interazioni tra l’umano e la robotica, la governance algoritmica, il rapporto tra intelligenze umane e artificiali, i risvolti etici e valoriali dell’esperienza legata alla tecnologia, la comunicazione digitale.
Tematiche culturali. Cultural Diplomacy: le interazioni tra cultura, comunicazione e diplomazia, declinata in public diplomacy e relazioni internazionali; digital diplomacy; business diplomacy.
Esperienze di dialogo interdisciplinare: il ponte che collega il diritto con la letteratura (ciclo “Giustizia e letteratura”): riflessioni e interpretazioni di testi pertinenti al tema della giustizia per affinare la sensibilità culturale e il “senso di giustizia” degli appartenenti al mondo delle professioni.
Il rapporto con il mondo arabo attraverso l’esperienza del Festival della lingua e della cultura araba: un’occasione di conoscenza del patrimonio culturale e artistico del mondo arabo nella ricchezza della sua varietà espressiva (cultura, filosofia, religione, narrativa, poesia, musica, teatro, danza, cinema, arte calligrafica), nella prospettiva della elaborazione di strumenti di dialogo.
Tematiche di particolare rilevanza strategica nell’ambito del contributo culturale offerto dall’Università Cattolica alla Chiesa e alla società italiana, attraverso i Centri di Ateneo: Bioetica e Scienze della Vita: le questioni etiche legate alle scienze mediche e biologiche, l’antropologia, la filosofia della medicina e della salute. Famiglia: approccio relazional-simbolico di comprensione dei fenomeni familiari secondo una prospettiva multidisciplinare: psicologica, sociologica, demografica, economica, filosofica, giuridica.
Dottrina sociale della Chiesa: secondo una dimensione antropologica e sociale che mette in dialogo teologi e filosofi, studiosi di questioni sociali e studiosi delle hard sciences e life sciences.
Solidarietà internazionale: riflessione teorica e sviluppo di progettualità nell’ambito di un processo volto a ridurre le disuguaglianze e combattere le discriminazioni attraverso il dialogo e il confronto con le realtà e le competenze locali.
(ITALPRESS).
pc/fsc/com
28-Mar-22 16:28

Articoli Correlati