Gossip

Cher, la cantante fa rapire il figlio per allontanarlo dalla moglie

Sequestrato dall'albergo dove cercava di riconciliarsi con la moglie

Grave accusa quella che pende in capo alla cantante, infatti, secondo quanto emerso da alcuni documenti, Cher sarebbe accusata di rapimento. La cantante avrebbe, difatto, ingaggiato alcuni uomini per sequestrare il figlio e impedirgli così di riavvicinarsi alla moglie. L’accusa, è proprio quella di rapimento intorno agli ultimi mesi del 2022, ai danni del secondogenito della cantante Elijah Blue Allman, nato dal dal matrimonio con Gregg Allman.

L’accusa di rapimento

L’accusa emerge dai documenti depositati in Tribunale per la causa di divorzio tra il figlio di Cher e Marieangela King. Ed è proprio quest’ultima che ha rivelato nel corso della causa di divorzio che la suocera, appunto la mamma di marito, avrebbe incaricato e pagato degli uomini per impedire che il figlio, Elijah Blue Allman, si riconciliasse con la moglie Marieangela.
La coppia aveva avviato le pratiche per il divorzio già nel 2021, ma a novembre 2022 avevano deciso di fare un ultimo tentativo e di riprovarci ancora una volta. Dopo il riavvicinamento tra i due, la coppia che aveva deciso di festeggiara il loro anniversario (il 30 novembre), con un viaggio viaggio, ha dovuto inaspettatamente fare i conti con quattro uomini che si sono introdotti nella stanza del loto hotel a New York, dove soggiornavano i due e avrebbero sequestrato il figlio di Cher.
In quell’occasione, aveva dichiarato King poco dopo la scomparsa del marito: “Al momento non sono a conoscenza dello stato di salute di mio marito o di dove si trovi. Sono molto preoccupata per lui“. Dopo ha raccontato di aver trascorso “dodici giorni da sola con il marito dal 18 al 30 novembre, a New York, cercando di salvare il loro matrimonio“. Inoltre, la moglie di Allman aveva raccontato che uno di quegli uomini le aveva rivelato di essere stato assunto proprio dalla suocera, la cantante Cher.
Nei mesi successivi al presunto rapimento, Allman avrebbe vissuto allo Chateau Marmont di Los Angeles, invece oggi, è ospite di un centro di riabilitazione a Pasadena, in California, a causa dei suoi problemi di droga.

Alessia Ribezzi

Classe 1985. Laureata in Editoria multimediale, giornalismo e nuove professioni dell’informazione. Reporter freelance dal 2011, specializzata in cronaca nera, giudiziaria, inchieste e salute. Impegnata in campagne per la difesa dei diritti degli animali. Appassionata di fotografia, musica, cinema e viaggi. Amo il mare e la buona cucina.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio