stylife

Oggi 28 settembre è la Giornata Internazionale dell’aborto sicuro. Frasi e immagini più belle

Il 28 settembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale dell’aborto sicuro. Questa specifica che si tratta di un diritto delle donne e ne difende l’ideologia ancora molto criticata oggi dal mondo dei religiosi. Fu celebrato per la prima volta nel 1990 come giornata d’azione durante la depenalizzazione dell’aborto in America Latina e nei Caraibi. Inizialmente si chiamava Campana 28 Septiembre ed era stato istituito da un gruppo di attivisti che cercavano di difendere le donne alla ricerca di un aborto sicuro.

Nel 2011 fu il WGNRR (Rete mondiale delle donne per i diritti riproduttivi) dichiarò il 28 settembre come giornata in questo sesso. Subito dopo furono organizzate in 65 paesi nel mondo oltre 100 azioni. Nel 2015 poi il nome della giornata fu cambiato in International Safe Abortion Day. Si fece inoltre in quel giorno richiesta ufficiale all’Onu di adottarlo come giorno ufficiale.

Cosa rappresenta la giornata?

L’Organizzazione delle Nazioni Unite non ha adottato ufficialmente la Giornata Internazionale dell’aborto sicuro eppure il 28 settembre è diventato una giornata simbolo. Spesso è quella scelta dagli attivisti per manifestare in favore sia dell’applicazione dell’aborto quanto concetto che per la richiesta di un aborto sicuro. Sono molte ancora le donne in giro per il mondo che rischiano la vita per una pratica che invece è del tutto sicura.

Frasi e immagini

Ora leggiamo alcune frasi sull’aborto in merito a questa giornata:

“Se gli uomini potessero restare incinti, l’aborto diventerebbe un sacramento.” (Flo Kennedy)

“I cattolici, e lo ero anch’io finché non ho raggiunto l’età della ragione, i cattolici e altri cristiani sono contro l’aborto e sono contro gli omosessuali. Ma chi ha meno aborti degli omosessuali?” (George Carlin)

“L’aborto è il più grande distruttore della pace perché, se una madre può uccidere il suo stesso figlio, cosa impedisce che io uccida te e tu uccida me? Non c’è più nessun ostacolo.” (Madre Teresa di Calcutta)

“Come mai quando si tratta di noi, è un aborto, e quando si tratta di polli, è un’omelette?” (George Carlin)

“A questo cimitero di vittime della crudeltàumana nel nostro secolo si aggiunge ancora un altro grande cimitero: il cimitero dei non nati, cimitero degli indifesi, di cui perfino la propria madre non conobbe il volto, acconsentendo, oppure cedendo alla pressione, perché venisse loro tolta la vita ancora prima di nascere.” (Papa Giovanni Paolo II)

“Tra la bomba atomica che li fa morire e la pillola che non li fa nascere, meglio la pillola. Diverte di più. E fa meno rumore.” (Marcello Marchesi)

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio