Gossip

Belve, Arisa si scaglia ancora contro Paola Iezzi: “Ma che me frega a me?”

Il ritorno di Francesca Fagnani con il suo celebre talk show “Belve” è molto atteso dai telespettatori di Rai 2.

Tra gli ospiti della prima puntata, spicca la cantante Arisa, che ha fatto parlare di sé in passato a causa delle polemiche legate al suo endorsement a Giorgia Meloni.

Durante un’intervista rilasciata a Peter Gomez qualche tempo fa, infatti, Arisa aveva espresso il suo favore nei confronti della politica di Meloni, scatenando subito le reazioni negative di molti suoi fan.

Inoltre, aveva deciso di astenersi dal partecipare al Pride di Milano, decisione che aveva suscitato ulteriori critiche e polemiche.

Arisa contro Paola Iezzi: Ma che me ne frega a me?”

Nella recente anticipazione dell’intervista concessa a Francesca Fagnani, Arisa è tornata a parlare di queste polemiche, rispondendo anche alle critiche mosse da Paola Iezzi, uche aveva definito le sue dichiarazioni “un’uscita infelice”.

Inizialmente, Arisa aveva replicato con fermezza, sottolineando il suo impegno per la comunità LGBTQ+ e accusando chi partecipava ai Pride di essere ipocrita.

Durante l’intervista a “Belve”, Arisa ha mantenuto la sua posizione senza pentirsene minimamente.

Non solo ha confermato il suo endorsement a Giorgia Meloni, ma ha anche scherzato sul fatto che il suo dito medio fosse privo di manicure al momento del gesto provocatorio rivolto a Paola Iezzi.

La cantante non sembra affatto interessata a una possibile guerra tra icone gay, come suggerito da Fagnani, rispondendo con disinteresse: “Ma che me frega a me?”.

La presa di posizione di Arisa

Questa affermazione incisiva e diretta dimostra che la cantante non intende scusarsi per le sue posizioni politiche o per le reazioni che queste hanno suscitato. Resta convinta delle sue opinioni e sembra poco interessata alle polemiche che le circondano.

La sua presa di posizione ha diviso l’opinione pubblica e la comunità LGBTQ+, ma Arisa continua a difendere il suo diritto di esprimere le proprie opinioni politiche senza alcun filtro.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio