Gossip

Temptation Island, lite in discoteca tra Mirko e Igor: i due chiariscono sui social

Nelle ultime ore, il mondo dei social media è stato scosso da una discussione accesa tra due ex partecipanti di Temptation Island: Igor Zeetti e Mirko Brunetti.

La controversia sembra essere nata durante una notte fuori in una discoteca a Roma. La vicenda è stata condivisa dai due contendenti sui loro account Instagram, scatenando un acceso dibattito tra i loro sostenitori.

Lite in discoteca tra Igor e Mirko: la versione di Mirko

Mirko Brunetti, ex fidanzato di Perla, ha dichiarato di essere stato oggetto di un’aggressione da parte di Igor Zeetti. Secondo la sua versione dei fatti, Igor sarebbe entrato nella discoteca dove stava trascorrendo una serata con amici e avrebbe iniziato a provocarlo con insulti, nonostante Mirko gli avesse chiesto di andarsene per evitare conflitti.

Mirko ha sottolineato di non aver mai cercato di denigrare o insultare nessuno in precedenza e ha espresso la sua disapprovazione per la situazione.

Lite in discoteca tra Igor e Mirko: la versione di Igor

Dall’altro lato della barricata, Igor Zeetti ha fornito una versione dei fatti diversa. Secondo lui, si è semplicemente avvicinato a Mirko per chiedergli spiegazioni sulle accuse e sul motivo per cui le persone pensavano che l’avesse minacciato.

Igor ha sottolineato che non aveva nessuna intenzione di discutere, ma quando Mirko ha menzionato Perla, il tono si è immediatamente alzato, portando alla decisione di allontanarsi dal locale insieme a un amico del locale che ha consigliato di calmarsi.

La replica di Mirko a Igor

Mirko Brunetti ha risposto alle affermazioni di Igor sottolineando il suo comportamento educato e il suo desiderio di evitare conflitti in quella situazione. Ha ribadito di non aver cercato di risolvere il problema con violenza e ha criticato l’atteggiamento di Igor. Mirko ha dichiarato che le cose non si risolvono usando la forza all’interno di una discoteca, evidenziando che Igor non è nuovo a situazioni simili.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio