Cinema

Terra Amara, anticipazioni puntata 12 settembre: Mujgan è disperata, farà un brutto gesto?

Mujgan è il centro delle preoccupazioni dei fan di Terra Amara, andiamo a vedere le anticipazioni della puntata di oggi, 12 settembre 2023. Ricordiamo che la soap opera turca tornerà in onda con la seconda parte dell’episodio 237 oggi a partire dalle 14.10 e si potrà guardare anche in diretta streaming, gratis, su Mediaset Infinity. Ma ora torniamo ad analizzare da vicino la trama consapevoli che ci saranno dei colpi di scena totalmente inaspettati.

Come detto già c’è paura per Mujgan. La donna è veramente distrutta questo perché Yilmaz non le lascia vedere suo figlio Kerem Ali. Questo la lascia senza parole e distrutta dal dolore. Cercando di cambiare la situazione critica deciderà di parlare con Zuleyha che si commuove e proverà a trovare la strada per portare il bimbo alla mamma. Mujgan però prova a scappare con il figlio e i due finiranno nel fiume, rischiando di essere travolti dalla corrente.

Leggi i nostri ultimi articoli: 

Bonus mamme disoccupate settembre 2023: a chi spetta e come fare domanda

Anticipazioni Terra Amara puntata oggi 12 settembre

Torna protagonista Terra Amara, continuiamo a leggere le anticipazioni della puntata di oggi 12 settembre 2023. Altun si intrufolerà nella tenuta e trovando proprio Mujgan penserà che questa voglia ucciderlo ma capisce che sbaglia visto che trova la donna in lacrime e in grande difficoltà. Hekimoglu ha bisogno di un aiuto concreto per provare a ricongiungersi con Kerem Ali. Zuleyha così interverrà per cercare di aiutare come sempre ha fatto. L’ex sarta raggiungerà il ranch per chiedere a Nazire di dare a lei per un periodo il secondo figlio di Yilmaz per farlo giocare.

Questo però è porterà a una situazione grave, come anticipato prima, perché porterà il bambino dalla mamma pronta a scappare con lui. Il resto lo sapete e davvero i due rischieranno di perdere la vita. Il resto lo scopriremo nelle puntate dei prossimi giorni quando si capiranno le conseguenze di questo gesto molto rischioso.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio