GossipNotizie

Le rivelazioni di Toto Cutugno: la vita privata di “un italiano vero”

L'addio al grande cantaurore. I periodi difficili e la prematura morte della sorella di 7 anni

Avevano festeggiato i 50 anni insieme, Toto Cutugno e Carla erano sposati dal 1971. A pochi giorni dalla scomparsa del cantautore italiano, morto all’età di 80 anni, al San Raffaele di Milano, dopo una lunga malattia, molti si interrogano sulla sua vita privata, sulla moglie e sul figlio Nicolò, frutto della relazione extraconiugale con un’altra donna durante il matrimonio. Nonostante un matrimonio durato mezzo secolo, la coppia non ha mai avuto figli. Questo, insieme ad altri, per l’artista, sono stati momenti molto difficile della sua vita e li ha rivelati solo nel 2018, in un’intervista al Corriere della Sera:

Nico? Io gli ho raccontato che ero e sono sposato con Carla e che volevo un figlio. E che questo figlio, Nico, l’avevo avuto da Cristina. Carla poteva cacciarmi di casa e invece non lo ha fatto. Al contrario, la prima cosa che mi disse fu di riconoscere mio figlio e dargli il mio cognome. Nico Cutugno oggi ha 28 anni, è laureato in Economia ed è uno di quei tanti bravi ragazzi italiani sui quali il nostro Paese dovrebbe puntare.

Invece, sul rapporto con il figlio Nicolò, oggi 33enne, il cantautore ha aggiunto:

Merito 10 in lealtà. A mio figlio Nico ho sempre insegnato a vivere così, senza mancare di rispetto a nessuno. Cosa mi ha insegnato lui? A essere sincero. Se mento Nico si arrabbia. Ma a me piacciono molto le bugie.

Sempre durante l’intervista nel 2018, l’artista racconta la tragica morte di Anna, la sorella maggiore:

Ho visto morire mia sorella Anna, la più grande, sotto i miei occhi, soffocata. Stava mangiando gli gnocchi e uno sorella, le andò di traverso. Aveva 7 anni, io 5. – il cantautore aveva anche un fratello e una sorella, Roberto e Rosanna – Mio fratello Roberto, a cui voglio un bene dell’anima, si ammalò di meningite e da allora, come aveva previsto il medico, ha avuto una vita agitata. E poi l’altra mia sorella, Rosanna, che è stata la prima bambina a essere operata al cuore in Italia, a Torino. Papà si indebitò per quell’intervento che finì di pagare a rate nel 1978, due anni prima di morire.

La moglie, Carla

Una donna molto riservata che è sempre stata lontano dai riflettori nonostante la popolarità del marito Toto. Mezzo secolo insieme e un tradimento, da cui poi è nato il figlio Nicolò. Una donna che l’ha sicuramente amato tanto, che è stata capace di perdonargli non solo una relazione extraconiugale, ma la nascita di un figlio, quando loro non ne avevano e che lo ha spinto a riconoscerlo, a dargli il suo cognome, a fare il suo dovere di padre. Carla è la donna che lo ha supportato, che ha condiviso 50 di vita con lui e che gli è sempre stata e rimasta accanto, fino alla fine.

Il Festival di Sanremo

Nel corso della sua carriera, il cantautore si esibisce 15 volte sul palco dell’Ariston, classificato secondo per sei volte, nel 1980, arriva la vittoria grazie al brano “Solo noi“, ma conoscerà la vera popolarità con un’altro brano, “L’italiano“, l’iconica canzone che ancora oggi è un forte elemento di identità e che tutti continuano a intonare come una sorta di inno nazionale.

Alessia Ribezzi

Classe 1985. Laureata in Editoria multimediale, giornalismo e nuove professioni dell’informazione. Reporter freelance dal 2011, specializzata in cronaca nera, giudiziaria, inchieste e salute. Impegnata in campagne per la difesa dei diritti degli animali. Appassionata di fotografia, musica, cinema e viaggi. Amo il mare e la buona cucina.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio