XFarm: L’app che spia le coltivazioni di tutto il mondo

XFarm: L’app che spia le coltivazioni di tutto il mondo

Un servizio digitale che permetta di gestire in maniera semplice ed efficace l'azienda agricola

Tempo di lettura stimato 2 minuti

XFarm: L’app che spia le coltivazioni di tutto il mondo
Una piattaforma digitale che accompagni l’agricoltore in ogni lavorazione, in modo semplice e visuale, gestendo gran parte di una coltivazione con interventi a distanza.

Questa è il fine che persegue XFarm, una startup nata da un’idea di Matteo Vanotti, un ingegnere informatico trapiantato in agricoltura, che ha pensato di realizzare un servizio digitale che permetta di gestire in maniera semplice ed efficace l’azienda agricola che dirige insieme ai fratelli Massimo e Marco.

La piattaforma creata si è dimostrata così promettente da spingerlo nel 2017 a creare una startup a Valmacca, un piccolo comune della provincia di Alessandria, insieme a Salvatore Ferullo, il ceo dell’azienda, e Martino Poretti, responsabile della parte di Ricerca & Sviluppo. XFarm oggi serve oltre 3mila aziende, dal Nord al Sud della penisola ma anche quelle presenti in paesi europei vicini come Spagna e Grecia e in diverse zone del mondo. Infatti, XFarm collabora con cinque piantagioni di caffè che fanno parte del progetto Technology Transformation della Fondazione Lavazza e recentemente Matteo Vanotti, con altri collaboratori dell’azienda torinese, hanno trascorso due settimane in Colombia, nella regione di Meseta, visitando le piantagioni di caffè che dispongono della connettività Internet, posizionando all’interno stazioni meteorologiche e sensori.

Nel Mesetas, a causa delle grandi distanze e della topografia, è complesso per agronomi e ingegneri visitare le aziende agricole con la frequenza necessaria e grazie alla piattaforma XFarm ora invece per loro è possibile avere accesso ai dati in tempo reale per ogni singola piantagione, potendo comunicare e consigliare gli agricoltori in modo tempestivo.

Possono ad esempio fare una analisi su possibili malattie o su come concimare il terreno in base alle condizioni climatiche e del suolo. Inoltre, la società piemontese ha formato agricoltori e agronomi circa l’uso della piattaforma e della sua relativa APP.

L’ecosistema digitale xFarm si sviluppa su tre pilastri principali: la piattaforma, i sensori ed i servizi per gli stakeholder.

La piattaforma è un Farm Management Information System, cioè un’applicazione utilizzabile sia da pc che da smartphone, che copre integralmente le aree di qualsiasi azienda agricola. Sono infatti presenti funzioni riguardanti l’amministrazione aziendale, la burocrazia, la gestione finanziaria, l’agronomia, la sostenibilità, l’agromeccanica e l’agricoltura di precisione.

L’obbiettivo di questo prodotto, disegnato su misura per gli agricoltori moderni, è coniugare in un unico semplice strumento tutte quelle discipline che normalmente troverebbero luogo in software complessi e separati.

Parallelamente, xFarm offre anche dispositivi IoT, che permettono di monitorare i parametri in campo per elaborare consigli avanzati attraverso modellistica previsionale. Infine, xFarm è stata costruita non solo per l’agricoltore, ma anche per tutti gli attori della filiera agroalimentare che possono giovare dalla connessione con i campi: xFarm può infatti essere usata per progetti di filiera, tracciabilità alimentare, aumento della sostenibilità delle produzioni, monitoraggio delle produzioni, aumento dei servizi offerti ai propri soci/clienti e molto altro.

La piattaforma, i sensori ed i servizi B2B possono inoltre essere erogati in white-label, permettendo alle aziende di offrire i servizi con il proprio brand.

L’azienda ha anche sviluppato xFarm Education che rivolge attenzione alle nuove tecnologie nel settore con lezioni, tecnologia e sensoristica IoT al fine di creare una accademy dell’agricoltura 4.0 basata sulla formazione in aula e sulla pratica nei campi rivolta ad università ad indirizzo agrario ed istituti tecnici indirizzo agrario.
XFarm: L’app che spia le coltivazioni di tutto il mondo

Shortlink:  https://bit.ly/3oXM10F

TAGS