Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Visco non risparmia le stoccate al governo

Positivo il lavoro svolto ma bisogna sostenere il lavoro ed combattere l’evasione fiscale

Visco non risparmia le stoccate al governo

Visco non risparmia le stoccate al governo
La pandemia ha ridato centralità all’azione dello Stato. Ne è convinto è lo ha detto il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco durante la presentazione della relazione annuale della Banca d’Italia a palazzo Koch. “Ci sono segni di ripresa molto evidenti – ha sottolineato il governatore – sia indicatori concreti di attività produttiva sia le intenzioni di investimento da parte delle imprese, che sono in forte recupero. Mentre le spesa delle famiglie è ancora cauta, un po’ per l’incertezza e un po’ per l’evolversi della situazione, anche lavorativa”.

Per Visco “il punto fondamentale è che se si riduce l’incertezza, prosegue la campagna vaccinale lungo la tendenza molto favorevole degli ultimi tempi e si mantiene la dose di prudenza necessaria, la ripresa diventa concreta nella seconda parte dell’anno”. E ha aggiunto: “Ovviamente resteranno settori in difficoltà come il turismo e i settori della ristorazione, ma l’impressione è che siamo avviati verso un trend di ripresa sicuramente favorito dalle misure governative messe in atto e dalle misure europee, che hanno aggiunto il momento di fiducia legato al piano di ripresa finanziato con i prestiti e con i contributi degli altri Paesi dell’Unione”.

Sul tema caldo del blocco licenziamenti , il governatore di Bankitalia ha chiaramente espresso il suo pensiero senza giri di parole. “È indubbio che in questa fase di transizione ci saranno persone che perderanno il lavoro. E dovranno essere da un lato formate, dall’altro aiutate a trovare un altro lavoro”.

E ha aggiunto: “Sostegni e incentivi sono serviti per questa tragedia che abbiamo vissuto e che piano piano stiamo superando, ma non possono essere il modo normale del nostro vivere in economia e in società.

E quindi ci sarà un periodo difficile, sì. Ma è per questo che avremo degli interventi di sostegno che sono diversi da quelli del blocco dei licenziamenti. Bisogna aiutare coloro che temporaneamente perderanno il lavoro a trovarne un altro, magari migliore”.

Per il numero uno di palazzo Koch, “In Italia è necessaria una riforma fiscale che sia organica, che non veda solo un pezzo ma che sia comprensiva dei vari elementi e ovviamente che vada nella direzione di ridurre la disuguaglianza. Ma per ridurre la disuguaglianza bisogna ridurre l’evasione fiscale.

E questo è uno dei punti cruciali con cui questo governo dovrà sicuramente fare i conti”.
Visco non risparmia le stoccate al governo

Shortlink: https://bit.ly/3fFXXPT

Articoli Correlati

Economia

PARMA (ITALPRESS) – “Il previsto rallentamento degli acquisti netti di titoli da parte della BCE nel corso di quest’anno e la loro eventuale sospensione...