Verso un nuovo lockdown, oggi la decisione

Verso un nuovo lockdown, oggi la decisione

Una nuova stretta nell'atteso Dpcm di oggi. Tra poco parlerà il premier Draghi

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Verso un nuovo lockdown, oggi la decisione.
La parola lockdown sembra impronunciabile ma corre già sulla bocca di tutti. L’Italia va verso la chiusura e verso una nuova Pasqua blindata. I dati del report settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità potrebbero portare la maggior parte delle Regioni in Zona Arancione e Rossa. A partire da lunedì: il dato sembra ormai certo, e tra poco arriveranno le conferme.

Oggi il decreto del governo che blinderà le prossime tre settimane. I divieti saranno validi fino al 6 aprile. Si va verso la conferma del parametro dei 250 positivi ogni 100mila abitanti per far scattare la Zona Rossa automaticamente. I dati di ieri hanno confermato l’andamento della pandemia: il bollettino ha fatto registrare un rapporto tamponi-positivi del 6,9%, con 25.673 nuovi contagiati e 373 vittime.

L’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza potrebbe toccare a Lombardia, Piemonte, Veneto, Marche, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Dalla fascia arancione a quella rossa.

Doppio salto, probabilmente, del Lazio: da Gialla a Rossa.
L’Rt è infatti a 1,3 e l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato ha definito la situazione in peggioramento. Stessa sorte potrebbe toccare alla Calabria. Nessun declassamento per Campania, Basilicata e Molise; già Rosse.

In Zona Arancione si potrebbero affiancare a Toscana, Abruzzo e Umbria anche Liguria e Puglia.

Punto interrogativo sulle isole: la Sardegna, unica Regione in Fascia Bianca, e la Sicilia gialla, alle prese quest’ultima con il lotto AstraZeneca sospeso dopo la morte di un militare, Stefano Paternò, e di un poliziotto Davide Villa.

La notizia, come il blocco di altri lotti in giro per l’Europa ha impaurito i cittadini; è stato comunque chiarito dall’Agenzia Europea del Farmaco e dall’Agenzia Italiana del Farmaco che non c’è alcun legame tra i decessi e il vaccino.

A prescindere dai cambi a livello nazionale, governatori e sindaci potranno continuare a intervenire su situazioni di emergenza specifiche. Stamane alle 9:30 l’incontro tra governatori e Presidenti di Regione.

Dopo il turno del Consiglio dei Ministri. L’Italia sarà quindi blindata, come scrive il Corriere della Sera, nella settimana di Pasqua, come successo a Natale. Chiusi bar e ristoranti in festivi e pre-festivi, spostamenti limitati, riunioni proibite. Si arriverà così al 5 aprile, dopo il quale dovrebbe essere pronto il nuovo provvedimento.

Verso un nuovo lockdown, oggi la decisione.

TAGS