Vaccini: logistica e autotrasporto passaggi determinanti

Vaccini: logistica e autotrasporto passaggi determinanti

La filiera della movimentazione delle fialette, con la rigorosa catena del freddo, è centrale: ne ha parlato Forum Automotive

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Vaccini: logistica e autotrasporto passaggi determinanti
#FORUMAutoMotive ha dedicato uno Special Automotive Webinar a un tema “caldissimo” e di estrema attualità’: in una diretta Facebook di due ore e’ stato analizzato in profondità il seguente argomento: “Catena del freddo e vaccini: logistica e autotrasporto al centro del sistema”.

Moderato dal giornalista Pierluigi Bonora, promotore del movimento di opinione legato alla filiera della mobilita, il Webinar ha voluto fare chiarezza sull’andamento reale di quella che, senza mezzi termini, può essere definita la più massiccia operazione di logistica della storia.

Non c’è dubbio, si legge nella nota, che molte cose non funzionano come dovrebbero, soprattutto a causa di una gestione operativa a monte approssimativa.

Tuttavia, le cose sono destinate a cambiare, almeno sulla carta e nelle intenzioni, come dimostrano le parole del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, trasmesse nel video che ha aperto i lavori dello Special Automotive Webinar di #FORUMAutoMotive, il quale ha riconosciuto ufficialmente la logistica come un settore chiave per l’emergenza e l’economia nazionale.

“Non può che essere giudicata positivamente la posizione del Premier Mario Draghi, che ha chiesto il blocco dell’esportazione dei vaccini, ma parallelamente bisogna organizzare un sistema di logistica, più strategico di quello sanitario, per viaggiare a ritmi di mezzo milione di dosi al giorno”, ha sottolineato Alessandro Cattaneo, dell’Ufficio di Presidenza di Forza Italia, chiamato a introdurre il tema: Mentre per Bruno Cortecci, Presidente Sezione Regime di Freddo – Gruppo Costruttori ANFIA: “Dobbiamo prima di tutto precisare che aumentare il numero dei centri di vaccinazione moltiplica i problemi.

Se ci fossimo attrezzati prima, non è detto che le cose ora andrebbero meglio, perché non tutti i vaccini sono stati utilizzati al 100% E si evidenziano disparità nelle diverse fasi: se il trasporto dai produttori ai vari centri e’ curato da vettori professionali con tutte le qualità necessarie, la distribuzione relativa all’ultimo miglio è critica, troppi veicoli per la distribuzione non sono infatti adeguati. L’Italia non ha ancora recepito le GDP del 2013″.

Vaccini: logistica e autotrasporto passaggi determinanti

TAGS