Un’Italia tutta in rosso per le festività di Pasqua

Un’Italia tutta in rosso per le festività di Pasqua

Controlli serrati contro scampagnate e gite fuori porta

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Un’Italia tutta in rosso per le festività di Pasqua
Spiagge deserte, città con traffico a zero e nessuno a passeggio ad ammirare i monumenti, scampagnate di Pasquetta annullate. Per il secondo anno la Pasqua è senza viaggi e riunioni di famiglia.

l’Italia è rossa per frenare la pandemia. Regole ancora più severe in alcuni territori e controlli a tappeto nelle città e sui lungomari con tolleranza zero. In Campania, Puglia e Liguria divieto di accesso alle seconde case per residenti e non residenti, e in Piemonte, Valle d’Aosta, Alto Adige, Trentino, Toscana, Marche, Calabria e Sardegna per i non residenti. Blindate le isole.

Da martedì Veneto, Marche e la provincia autonoma di Trento in arancione.

Sotto la soglia d’allarme, il valore dell’Rt nazionale, ma 11 tra Regioni e Provincie autonome restano sopra uno.
Un’Italia tutta in rosso per le festività di Pasqua

Shortlink: https://bit.ly/3sQrKcL

TAGS