Trypper, a Livorno testato in segreto un robot cingolato salvavite

Trypper, a Livorno testato in segreto un robot cingolato salvavite

La simulazione di intervento in teatro operativo ha visto per la prima volta in azione il robot dei Vigili del Fuoco

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Trypper, a Livorno testato in segreto un robot cingolato salvavite
Esercitazione in galleria autostradale per i vigili del Fuoco di Livorno con impiego di un nuovo robot in dotazione. La notte scorsa tra il 24 ed il 25 marzo è stata fatta una simulazione di emergenza nella galleria di Rimazzano tra i caselli autostradali Collesalvetti e Rosignano Marittimo.

L’esercitazione, pianificata dalla Società Autostrada Tirrenica e coordinata dalla prefettura, ha visto la partecipazione dei servizi di pronto intervento di cui i vigili del Fuoco fanno parte.

La prova, che ha avuto inizio alle 22 è terminata alle 1, ha previsto la simulazione di un incidente stradale all’interno della galleria che, sempre nella finzione, ha coinvolto due veicoli leggeri ed un mezzo pesante.

È stata quindi predisposta la chiusura dell’autostrada su entrambe le carreggiate con la disponibilità delle due gallerie parallele, di lunghezza pari a 925 metri. I Vigili del Fuoco hanno provveduto alla specifica attuazione delle procedure d’intervento con utilizzo dell’innovativo ‘Trypper’, robot cingolato di recente assegnazione al comando, telecomandabile a distanza e per questo idoneo per interventi in ambienti confinati.

All’addestramento hanno partecipato due squadre, una della sede centrale di Livorno e una del distaccamento di Cecina, entrambe con il relativo mezzo Aps (Auto Pompa Serbatoio), due unità per l’utilizzo del mezzo speciale ‘Trypper’, tre funzionari tecnici e i vigili volontari del distaccamento di Collesalvetti.

Ha preso parte all’evento anche il personale del Centro Documentazione Video e documentare così l’esercitazione per l’attività formativa.
Trypper, a Livorno testato in segreto un robot cingolato salvavite

TAGS