Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Torino il Sì di Iv a Lo Russo

Lo Russo apre al centrodestra. La ricetta del candidato sindaco di Torino: “Incarnare i valori europeisti”

Torino il Sì di Iv a Lo Russo
Tempo di lettura stimato 2 minuti

Torino il Sì di Iv a Lo Russo
Con l’approdo di Italia Viva dentro la lista civica che già contiene Azione, il quadro delle liste a sostegno della candidatura di Stefano Lo Russo per il centrosinistra è completo. I candidati renziani approderanno all’interno della ‘Lista Civica Lo Russo sindaco’ del consigliere regionale Mario Giaccone. Insieme alla lista Pd, quella dei Moderati di Portas, la lista di Francesco Tresso ‘Torino Domani’ e le liste della ‘Sinistra ecologista’ e Articolo 1 si chiude il perimetro della coalizione di centrosinistra, a meno di sorprese dell’ultimo minuto.

Un sostegno, quello di Italia Viva, che era condizionato alla presenza di Stefano Lo Russo come candidato del centrosinistra: “Non abbiamo partecipato alle primarie perché avevamo una pregiudiziale sugli altri candidati che avrebbero fatto un accordo con il M5S”, ricorda il senatore di IV, Mauro Marino. “Credo ci siano pezzi importanti del centrodestra moderato che non vogliano finire tra le morse dei no vax: le porte sono aperte”, dice chiaramente Lo Russo, che ora punta chiaramente agli ultimi indecisi di centro che potrebbero andare con il centrodestra di Paolo Damilano.

“Oggi- spiega Marino – abbiamo l’opportunità di svoltare questa città che ha visto un decadimento economico, politico e culturale”. D’altronde, “la gente comune per strada ci chiede di andare con Calenda, di restare uniti”, dichiara la deputata di Italia Viva Silvia Fregolent, e “la lista Lo Russo sindaco è il progetto civico che ci porterà a vincere questa città”.

Una grande adunata fino a poco tempo fa difficile da immaginare nell’alveo del centrosinistra, sempre più centro e un po’ meno sinistra. Oppure, volendo usare la nomenclatura usata da Lo Russo, “un centrosinistra largo e inclusivo rispetto a forze politiche che hanno un perimetro valoriale comune”. Il valore “europeista” ad esempio, che veda Torino “interconnessa con l’Europa e il mondo” nonché “attenta alle emergenze climatiche e ambientali”. L’importante, come sottolinea il candidato sindaco è “credere tutti insieme a un progetto”.
Torino il Sì di Iv a Lo Russo

Shortlink: https://bit.ly/3zSJZkL

You May Also Like

In evidenza

L’ammiraglio, già capo di stato maggiore della Marina Militare dal 2013 al 2016: “Con Draghi l’Italia è rientrata in gioco soprattutto a livello diplomatico,...

In evidenza

L'esperta giurista a L'Argomento: “Col covid bisogna convivere, al ministro Bianchi va la nostra gratitudine: dietro le violenze a Milano c'è anche la scuola...

Politica

L'intervento dell'ex deputato cattolico Domenico Menorello, Osservatorio parlamentare “Vera lex?”

In evidenza

L'analisi: per la coalizione il possibile passo indietro del Cav. è l'esame di maturità definitivo. Nel mezzo il sommovimenti centristi che, piacciano o meno,...