Solo 8% delle imprese italiane usa Intelligenza artificiale

Solo 8% delle imprese italiane usa Intelligenza artificiale

Due imprese su cento hanno usato robot per compiti di pulizia, pericolosi o ripetitivi.

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Solo 8% delle imprese italiane usa Intelligenza artificiale
Nel 2020 l’8% delle imprese italiane con almeno dieci persone impiegate ha utilizzato applicazioni di intelligenza artificiale (Ai). Queste le stime fornite dall’Ufficio statistico dell’Unione europea Eurostat circa l’adozione delle tecnologie

Ai nell’ultimo anno in Europa. Secondo l’Eurostat, l’Italia si posiziona a metà, preceduta da Paesi come Irlanda (23%), Malta (19%) e Finlandia (12%) che registrano una quota più alta di imprese che maggiormente ha beneficiato della capacità dell’intelligenza artificiale di analizzare il loro ambiente e prendere decisioni con un certo grado di autonomia per raggiungere obiettivi specifici.

In fondo alla classifica, invece, le quote più basse sono state registrate in Polonia (4%), Slovenia (3%) e Lettonia (2%). In tutta Europa, il 2% delle imprese ha utilizzato il machine learning per analizzare internamente i big data, mentre l’1% ha analizzato internamente i big data con l’aiuto dell’elaborazione del linguaggio naturale. Analogamente, il 2% ha utilizzato robot di servizio per svolgere compiti di pulizia, pericolosi o ripetitivi.
Solo 8% delle imprese italiane usa Intelligenza artificiale

Shortlink: https://bit.ly/3e3yGgb

TAGS