Si può andare a votare senza green pass

Si può andare a votare senza green pass

Ecco come, dove e quando si può partecipare al voto per le elezioni amministrative

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Si può andare a votare senza green pass
Per votare alle elezioni amministrative 2021 in programma domenica 3 ottobre (dalle 7 alle 23) e lunedì 4 ottobre (dalle 7 alle 15) è necessaria la scheda elettorale e un documento di identità. Non è necessario il green pass per accedere ai seggi, dove sarà obbligatoria la mascherina ed è prevista la misurazione della temperatura. Alle elezioni comunali e al voto regionale in Calabria sono chiamati alle urne 12 milioni di italiani. Gli eventuali ballottaggi sono in programma il 17 e il 18 ottobre.

DOCUMENTI

Per votare serve uno di questi documenti d’identità: la carte d’identità (anche se scaduta da un anno), la ricevuta della richiesta della carta d’identità elettronica, la patente, il passaporto, il libretto della pensione, il porto d’armi, tessere di riconoscimento rilasciate da ordini professionali, tessere rilasciate da un’amministrazione dello stato munite di foto e timbro.

Per votare ovviamente è necessaria la scheda elettorale. É necessario chiedere il duplicato presso gli uffici comunali in caso di smarrimento o furto (con denuncia) e in caso di esaurimento degli spazi sulla scheda stessa.

ELEZIONI E COVID

Nell’emergenza covid sono in vigore “apposite misure precauzionali di ulteriore prevenzione dei rischi di contagio”, garantendo l’esercizio e la raccolta del voto “anche per gli elettori positivi al Covid, sottoposti a trattamento ospedaliero o domiciliare, e di tutti coloro che si trovano in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario”.

L’inserimento della scheda nell’urna (quando non previsto il tagliando anti frode, che viene applicato dal presidente alle schede per le suppletive della Camera in programma a Roma a Primavalle), “viene riservata al singolo elettore proprio nell’ottica di ridurre le occasioni di contatto ai fini del contenimento della diffusione epidemiologica”.

NOVITA’ POLITICHE DI RILIEVO

Questa tornata elettorale per le amministrative vede una novità politica di rilievo su tutte: è presente per la prima volta in tutta Italia una lista liberale indipendente, quella del Partito Liberale Europeo che a Roma sostiene Enrico Michetti, a Milano Luca Bernardo e a Napoli Catello Maresca.

Per le suppletive Camera, a Siena il segretario del Pd Enrico Letta corre con una lista nominale senza simboli di partito. A Roma fa la stessa scelta l’ex presidente Anm, Luca Palamara.
Si può andare a votare senza green pass

Shortlink:  https://bit.ly/2YjdFKN

TAGS