Economia

Quando esce il nuovo Concorso Vigili del Fuoco 2023 per 212 operatori? Ecco le info sul bando

È stata ufficialmente lanciata la selezione per il Concorso Operatori e Assistenti dei Vigili del Fuoco 2023, un’opportunità unica che offre un totale di 212 posizioni distribuite in diverse regioni italiane.

Questo concorso è aperto a individui che hanno completato almeno la scuola dell’obbligo ed è stato istituito con l’obiettivo di implementare l’organico in forza ai Vigili del Fuoco.

Concorso Vigli del Fuoco 2023: requisiti

Una caratteristica distintiva di questo concorso è la priorità data inizialmente al personale volontario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che sia stato iscritto agli elenchi appropriati per almeno tre anni.

Questa preferenza è stabilita dall’articolo 6 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139. Questi candidati devono avere svolto almeno 120 giorni di servizio alla data specificata nel bando di offerta pubblicato dai centri per l’impiego competenti.

Il Concorso Vigili del Fuoco 2023 è aperto, comunque, anche a coloro che non fanno parte del personale volontario.

Per quanto riguarda l’età massima consentita, questa è di 44 anni, come stabilito dal decreto del Ministro dell’Interno del 5 novembre 2019, n. 167.

Il titolo di studio richiesto è solo il diploma di scuola dell’obbligo, aprendo l’opportunità a una vasta gamma di candidati.

Di cosa si occupano gli Operatori dei Vigli del Fuoco?

Gli Operatori dei Vigili del Fuoco svolgono un ruolo essenziale all’interno del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Le loro responsabilità comprendono la gestione di attività amministrative e tecniche, tra cui la ricezione, protocollazione, smistamento e notifica di atti amministrativi.

Gli Operatori si occupano inoltre della preparazione e spedizione della corrispondenza, compresi plichi e materiali, della gestione dei fascicoli e della conservazione di atti e documenti.

Sono anche coinvolti nell’installazione e manutenzione di apparecchiature radio e telecomunicazioni, in linea con la loro formazione professionale specifica.

Come avviene la selezione

La selezione prevede prove pratiche attitudinali per valutare l’idoneità dei candidati a svolgere le specifiche mansioni proprie della qualifica. Non ci sono valutazioni comparative.

Inoltre, è previsto un periodo di tirocinio formativo, mirato a preparare i candidati per le specifiche mansioni degli Operatori dei Vigili del Fuoco. Alla fine di questo periodo di prova di sei mesi, i candidati ricevono la nomina ufficiale a Operatore, previa valutazione di idoneità.

Come presentare la domanda

Per partecipare al Concorso Vigili del Fuoco 2023, è necessario attendere la pubblicazione del bando da parte del Centro per l’Impiego della propria provincia o regione di appartenenza.

Successivamente, è sufficiente seguire attentamente le istruzioni fornite dai centri per l’impiego competenti per compilare e presentare la domanda.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio