Puidgemont arrestato contro i suoi diritti?

Puidgemont arrestato contro i suoi diritti?

L’ordine di arresto è stato eseguito in barba a una decisione della Corte di Giustizia Europea che ne sospendeva l’efficacia

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Puidgemont arrestato contro i suoi diritti?
La Corte Europea di Giustizia gli aveva garantito la sospensione dello status di ricercato, ma com’è, come non è, l’Italia non ha esitato un istante a mettergli le manette ai polsi.

L’ex presidente catalano Carles Puigdemont è stato arrestato in Sardegna, dove il leader indipendentista si era recato per partecipare ad una serie di incontri. Lo riferiscono i media spagnoli e la notizia del fermo è stata confermata anche dal suo avvocato.

Come si legge sulla pagina Facebook del politico catalano, il fermo è avvenuto all’aeroporto di Alghero. Puigdemont – che secondo l’Adnkronos è stato trasferito in carcere a Sassari – era atterrato sull’isola perché nei prossimi giorni avrebbe dovuto partecipare all’edizione annuale dell’Adifolk, festa internazionale della cultura popolare catalana. Domani Puigdemont dovrebbe essere messo a disposizione della magistratura, chiamata a decidere se rilasciarlo o acconsentire alla sua estradizione in Spagna, dove è in corso un procedimento giudiziario per la dichiarazione di indipendenza della Catalogna nel 2017.

Il suo avvocato Gonzalo Boye scrive su Twitter che Puigdemont si stava recando in Sardegna “come eurodeputato”. Il suo arresto, sostiene, è avvenuto “in base ad un ordine di arresto internazionale del 14 ottobre 2019 che, per imperativo legale – secondo lo statuto della Corte di Giustizia dell’Unione Europea – è stato sospeso”.

Il legale aggiunge che l’ex numero uno della Catalogna aggiungendo che “nella risoluzione del 30 luglio del Tribunale dell’Ue che avallava la revoca dell’immunità parlamentare per Puigdemont, la Spagna aveva garantito che nessun Paese avrebbe eseguito un mandato d’arresto di questo tipo”. Nella stessa delibera, aggiunge ancora Boye, “il Vicepresidente del Tribunale aveva indicato che, ove necessario, si sarebbe chiesta una nuova misura cautelare”. Secondo fonti giuridiche consultate da El País, l’ordine di arresto è invece ancora in vigore.

È una intromissione a gamba tesa negli affari interni di un altro Stato. La ministra dell’interno non si dovrebbe preoccupare prima di arrestare, semmai, gli immigrati clandestini?
Puidgemont arrestato contro i suoi diritti?

Shortlink: https://bit.ly/3o0lbVd

TAGS