“Più Europa aperta al confronto”: Letta alletta Della Vedova

“Più Europa aperta al confronto”: Letta alletta Della Vedova

Un nuovo indirizzo del Pd indurrebbe a nuove alleanze anche con la galassia liberaldemocratica

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

“Più Europa aperta al confronto”: Letta alletta Della Vedova.
La galassia liberaldemocratica guarda a quel che accade nel campo Dem con curiosità. Qualcuno sembra anche sul punto di farsi ingolosire dalla possibilità di tornare a dialogare, strappando il Pd dall’abbraccio, dimostratosi mortale, con i Cinque Stelle.

Più Europa era nato come fiancheggiatore Liblab dei Democratici, con cui strinse un patto elettorale nel 2018. Il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova, ci torna su: “A mio avviso il Pd ha completamente sbagliato i tempi e i modi negli ultimi mesi: non c’è piu’ Conte, non ci sono state le elezioni e abbiamo il governo Draghi su cui il Pd arranca.

Credo che il ‘cul de sac’ in cui si e’ infilato il Pd sia stato quello di dire ‘o con i 5 Stelle o nulla’, senza aprire un dialogo con le forze riformatrice e liberaldemocratiche, come Più Europa e Azione”, ha dichiarato Della Vedova, ospite di Omnibus su La7.

“Se Letta dovesse essere il prossimo segretario del PD, conoscendo e apprezzando il suo profilo europeista e riformatore, l’auspicio è che il PD provi a riaprire un dialogo anche con altre forze che non siano il Movimento 5 Stelle.

Noi comunque faremo la nostra strada”, ha concluso Della Vedova. Perché va bene tutto, ma i piatti si preparano con quel che c’è in cucina, e fino a oggi gli ingredienti del Nazareno erano scaduti, indigeribili. Cambierà la gestione del ristorante, al cambiare del cuoco? Presto per dirlo.

“Più Europa aperta al confronto”: Letta alletta Della Vedova

TAGS