Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Petrolio: prezzi ancora su, una rincorsa che dura da sette anni

Non bastava il caro bollette. La strategia Usa fino a questo momento si è diretta verso la volontà della Casa Bianca di mantenere la benzina alla portata degli elettori in vista delle elezioni di midterm, a cui i Democratici arrivano in grandissime difficoltà

CARO BENZINA AUMENTO AUMENTI COSTO COSTI CARBURANTE STAZIONE DI SERVIZIO AREA RIFORNIMENTO POMPA IP
Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Petrolio ancora su, con un + 1,84% che lo fa giungere a 85,36 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord va a 87,70 dollari con un aumento dell’1,40%. E’ il settimo anno di massimi. In sostanza gli Usa appaiono impotenti dinanzi a questi numeri, mentre i prezzi del petrolio salgono e dovrebbero continuare a salire per tutto quest’anno. Di contro molti membri dell’OPEC si stanno confrontando le singole quote di produzione. Appare oggettivo, ma ancora più preoccupante, che a questo punto i maggiori players non possano fare altro che attendere passivamente come continuerà il trend del prezzo del petrolio, con imprese e famiglie già zavorrate dal caro-bollette. Il recente rilascio delle riserve è stata l’extrema ratio messa in campo per bloccare i prezzi della benzina, spinti verso l’alto dai prezzi del greggio, ma si è trattato del fisiologico riverbero del rimbalzo della domanda globale.

La strategia Usa fino a questo momento si è diretta verso la volontà della Casa Bianca di mantenere la benzina alla portata degli elettori in vista delle elezioni di midterm, a cui i Democratici arrivano in grandissime difficoltà. Tra l’altro molti analisti concordano nel ritenere che i prezzi del petrolio sono influenzati da fattori globali piuttosto che locali. Al contempo andrà valutato lo scenario cinese dove la ripresa dei consumi accanto ad un possibile depotenziamento di Omicron nel prossismo trimestre, potrebbe portare i prezzi ad avvicinarsi ai 100 dollari al barile. Ma non è tutto, perché negli Usa le rigide previsioni di temperature hanno fatto salire i prezzi del gas naturale a oltre $ 4,85 per milione di unità termiche britanniche (MMBtu). Si tratta del livello più alto dal novembre scorso.

@L_Argomento

Articoli Correlati

Economia

Da un lato la burocrazia italiana, dall'altro l'operatività di Israele ed Egitto che raggiungono un accordo per esportare gas in Europa

Internazionale

Berlino è molto preoccupata degli effetti della guerra sul proprio tessuto industriale: ovvero l'irrigidimento di Mosca dinanzi alla liason Ue-Ucraina, che si riverbera sugli...

Internazionale

La Cina ha aumentato le importazioni di greggio marittimo dalla Russia ad aprile del 16% su base annua a 860.000 barili al giorno, il...

Internazionale

Il presidente turco non intende perdere peso negoziale in vista di partita future come l'acquisto di F-16 dagli Usa o il blocco americano al...