Partito il primo volo spaziale di soli civili

Partito il primo volo spaziale di soli civili

La missione durerà 3 giorni, a bordo la prima pilota di colore e la prima disabile con protesi

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

É partito il primo volo spaziale di soli civili
La notte scorsa c’è stato il lancio della missione Inspiration4, la prima con un equipaggio interamente formato da civili e non astronauti professionisti.

Gli avventurieri che hanno inaugurato la nuova era del turismo spaziale sono quattro, tra cui due donne pronte ad entrare nella storia rispettivamente come la prima portatrice di protesi nello spazio e la prima donna di colore nel ruolo di pilota.

Sono salite a bordo della navetta Crew Dragon della SpaceX intraprendendo un avventuroso viaggio di tre giorni intorno alla Terra che li vedrà orbitare a un’altezza di 575 chilometri, ben oltre la Stazione spaziale internazionale.

Il lancio con il razzo Falcon 9 è avvenuto dalla storica piattaforma 39A del Kennedy Space Center in Florida: la finestra di lancio si è aperta alle 20:02 ora locale, quando in Italia erano le 2:02 di giovedì.

Nel ruolo di comandante, l’imprenditore miliardario Jared Isaacman, che ha ideato la missione appena 10 mesi fa per raccogliere fondi a favore del St. Jude Children’s Research Hospital di Memphis.
Con lui a bordo anche l’ingegnere aerospaziale Chris Sembroski (scelto tra i donatori della raccolta fondi), la divulgatrice Sian Proctor, prima donna di colore a ricoprire il ruolo di pilota, e la 29enne Hayley Arceneaux, sopravvissuta a un tumore e portatrice di protesi.

Proprio Arceneaux, nell’ultima conferenza stampa prima del lancio, si è detta entusiasta per gli studi scientifici che i quattro condurranno a bordo della Crew Dragon per capire come il corpo umano reagisce ai viaggi nello spazio.
É partito il primo volo spaziale di soli civili

Shortlink: https://bit.ly/2VQrUFO

TAGS