Pace fatta tra Mediaset e Vivendi

Pace fatta tra Mediaset e Vivendi

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Pace fatta tra Mediaset e Vivendi
Fininvest, Mediaset e Vivendi hanno firmato la pace, ponendo fine a cinque anni di guerra tra societa’ e nei Tribunali.

L’accordo è globale e “mette fine alle loro controversie rinunciando reciprocamente a tutte le cause e denunce pendenti”, con Vivendi che uscirà progressivamente dall’azionariato del Biscione, dando a Fininvest una possibile prelazione.

Lo spiega un comunicato congiunto emesso al termine di giorni di trattative serrate. Il meccanismo di cessione e di acquisto da parte della holding della famiglia Berlusconi del 19% abbondante di Mediaset, detenuta dalla fiduciaria dei francesi Simon in un periodo di cinque anni, è complesso, ma da subito a tutti gli azionisti viene assicurato un dividendo straordinario di 0,3 euro anche perché’ l’uscita dei francesi sia la piu’ indolore possibile.

Alla fine Vivendi potrà rimanere azionista di Mediaset con una quota residua inferiore al 5%, ma immediatamente il Biscione ha le mani libere e non deve temere di trovarsi opposizioni in assemblee straordinarie che effettuano operazioni strategiche. “Vivendi favorirà lo sviluppo internazionale di Mediaset votando a favore dell’abolizione del meccanismo del voto maggiorato e del trasferimento della sede legale di Mediaset in Olanda”, si legge per esempio nel comunicato congiunto, con Mediaset e Vivendi che “hanno inoltre stipulato accordi di buon vicinato nella televisione free-to-air e di standstill della durata di cinque anni”.

Intanto Dailymotion, societa’ controllata da Vivendi, ha concordato di effettuare un pagamento di 26,3 milioni per la definizione del contezioso relativo al copyright con Rti e Medusa, societa’ del gruppo Mediaset, con il closing dell’accordo che è previsto per il 22 luglio 2021. Alla fine i due contendenti non sono arrivati lontani dal punto dove le trattative erano state interrotte un anno e mezzo fa.

Ora Mediaset comunque può trasferire la sua sede legale ma non fiscale in Olanda, anche con l’intento di creare una piattaforma dove Vivendi possa convergere, nel caso si riaprisse dopo tanta guerra anche il dossier dell’alleanza internazionale.

Ma questo si vedrà successivamente. Ora è il momento per molti di festeggiare un accordo che mette fine a cinque anni di ostilità e battaglie legali che hanno congelato un capitale importante dei francesi in una partecipazione di fatto inutilizzabile. E che per il Biscione si sono tradotti in un freno nel compiere molte scelte strategiche.
Pace fatta tra Mediaset e Vivendi

Shortlink: https://bit.ly/2PL1xOj

TAGS