Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Nasce il calcolatore di emissioni CO2 del lusso

È Italiana l’idea di calcolare l’impronta ecologica all’interno di uno spazio retail

Nasce il calcolatore di emissioni CO2 del lusso

Nasce il calcolatore di emissioni CO2 del lusso
La Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021, che si celebra sabato 5 giugno, ha come tema il “Ripristino degli Ecosistemi” e l’obiettivo di prevenire, fermare e invertire i danni inflitti agli ecosistemi del Pianeta, cercando di passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione. A questo pensa da anni Zordan, punto di riferimento per i brand del lusso e prima Società Benefit a livello mondiale del settore dello shopfitting.

L’azienda ha presentato il primo sistema certificato al mondo con cui è possibile calcolare l’impronta ecologica di ogni tipo di arredo o prodotto all’interno di uno spazio retail. Il calcolatore stima le emissioni di CO2 e dell’intero ciclo produttivo, dalla scelta delle materie prime fino allo smaltimento degli arredi dei negozi, costruendo le basi per un futuro “sostenibile” dei negozi.

“Se guardiamo ai dati globali dell’inquinamento da gas serra, è evidente quanto le imprese siano parte del problema e quanto la gestione delle emissioni debba essere un elemento centrale di tutte le politiche aziendali, ma questo deve basarsi su criteri di misurazione oggettivi.

Noi di Zordan, in quanto Società Benefit, ci siamo impegnati nella creazione di un sistema di calcolo della CFP per definire concretamente il problema” ha dichiarato Alfredo Zordan, Direttore Commerciale.

Una vera innovazione con la quale il brand italiano mira ad assumere un ruolo guida nelle practice dello shopfitting che sono fondamentali nella corsa intrapresa dall’Europa nel diventare il primo continente ad “emissioni zero” entro il 2050.
Nasce il calcolatore di emissioni CO2 del lusso

Shortlink: https://bit.ly/3uIRho5

Articoli Correlati

In evidenza

L'Onu lancia un piano decennale per ripristinare gli ecosistemi danneggiati

In evidenza

I bambini tra i più colpiti dalla crisi climatica