Connect with us

Hi, what are you looking for?

Culture

Nasce a Milano il Museo del Design

Ritorno alla luce per la cultura italiana, Milano parte protagonista di nuove aperture

Museo del desig milano

Nasce a Milano il Museo del Design
È stato inaugurato il 25 maggio scorso il nuovo museo del design a Milano, alla presenza del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini che non ha nascosto la soddisfazione. Il ministro ha dichiarato: “È sempre un giorno di festa quando apre un nuovo museo e ancora più di festa se apre un museo così proiettato verso l’innovazione, così importante e così bello” – È davvero un luogo straordinario, che raccoglie la storia del design e della fondazione del Compasso d’Oro, ma contemporaneamente proiettato anche sul futuro, sui giovani talenti”.

Il museo nasce come hub per gli esperti del design e come luogo di scoperta per il grande pubblico. Vede la luce dopo una storia piuttosto travagliata e inevitabilmente funestata dalla pandemia: l’inaugurazione era infatti programmata per il mese di giugno dello scorso anno, con un’anteprima ad aprile, mese in cui si sarebbe inoltre dovuto svolgere parallelamente il Salone del Mobile, occasione perfetta per una nuova apertura.

L’emergenza sanitaria ha però portato ad uno slittamento di quasi un anno della tanto attesa inaugurazione; ma non è solo a causa della pandemia che si è verificato questo “ritardo”; negli anni precedenti, i lavori avevano già subito un brusco e prolungato stop a causa di inaspettati interventi di bonifica e di ricorsi presentati dai residenti della zona.

Superate le peripezie, si è finalmente riusciti ad aprire le porte dello spazio espositivo, di imponenti dimensioni, quasi cinquemila metri quadrati, che conterrà contemporaneamente otto mostre di approfondimento sui temi più disparati del design e che accompagneranno una corposa collezione permanente che si compone di una selezione di oggetti a partire dalla prima edizione del longevo e famosissimo premio per il design, del Compasso d’Oro.

La collezione permanete è stata curata da Beppe Finessi, presidente del museo, ed è intitolata “Il cucchiaio e la città”, slogan di Ernesto Nathan Rogers che si presenta come una sintesi perfetta della vasta e diversificata gamma di progetti premiati nel corso degli anni.

Il museo trova sede in una ex area industriale, una vecchia centrale elettrica, per essere precisi, della quale si è mantenuta la navata originale, situata nel quartiere di Porta Volta che si arricchirà di una nuova piazza, ossia l’aera antistante all’entrata del neonato museo, che prenderà il nome di Piazza Compasso d’Oro.

La particolarità primaria di questi progetto architettonico realizzato dallo studio Migliore + Servetto Architects in collaborazione con Italo Lupi, è la sua capacità di narrare innestando domande e stimolando la curiosità del pubblico attraverso un viaggio che tocca i momenti più salienti e significativi del design Made in Italy con l’ambizioso obbiettivo di fornire un nuovo luogo di incontro alla comunità interessata, o solamente curiosa nei confronti del progetto.

Il museo non è soltanto un grande e ambizioso progetto che riconferma Milano come capitale cardine del design italiano, ma è anche un esempio green che tutti i musei dovrebbero seguire; i biglietti infatti verranno convalidati soltanto in maniera metaforica in quanto non è prevista, all’interno dello spazio, una biglietteria fisica che stampi ticket su carta alla vecchia maniera; i visitatori infatti potranno prenotare tramite un’app, sito web o con i POS presenti in loco con l’aiuto dei mediatori culturali parte dello staff.

Come in ogni museo che si rispetti sarà presente un fornito bookshop, in questo caso targato ELECTA che si è occupata di produrre i cataloghi del museo.

I vincitori del premio Compasso D’Oro non sono soltanto parte della collezione ma hanno avuto e avranno ruolo attivo nella realizzazione degli spazi del museo: il caffè sarà realizzato interamente in rame  secondo il progetto di Marco Ferreri, vincitore del premio Compasso d’Oro alla carriera nel 2020, mentre a Leonardo Sonnoli, a cui nel 2011 e nel 2018 è stato assegnato il Compasso d’Oro è affidata la progettazione del merchandising e di una linea coordinata di oggettistica.
Nasce a Milano il Museo del Design

Shortlink: https://bit.ly/2STQ0h6

Articoli Correlati

Politica

E’ bastata un’affermazione di Dario Franceschini su Giuseppe Conte per riaccendere il dibattito interno ai Dem sull’opportunità di continuare a cercare di tenere nel ‘campo...

Politica

Sarebbe questo un altro passo compiuto dal Nazareno per smarcarsi dall'ormai ingombrante alleanza con il M5s

In evidenza

Accordo tra le forza di maggioranza sull’estensione degli obblighi di possesso del green pass

Culture

La casa dello scrittore viene riprodotta nella Biblioteca Nazionale di Roma