Internazionale

Morti e feriti: la polveriera Kazakhstan e il caos del gas

KAZAKISTAN

Morti e feriti durante le proteste antigovernative in Kazakhstan dove le forze di sicurezza hanno sgombrato la piazza della città di Almaty sparando sulla folla, mentre il presidente del Kazakhstan, Kassym-Jomart Tokayev, annunciava che l’ordine è stato ristabilito nel Paese: “Le forze dell’ordine stanno lavorando duramente e le operazioni di sicurezza continueranno fino alla distruzione totale dei militanti”. E ha aggiunto di aver dato l’ordine di aprire il fuoco senza preavviso: “Abbiamo a che fare con banditi e terroristi che sono stati addestrati. Ecco perché devono essere eliminati, e questo accadrà presto. Che tipo di trattative ci possono essere con criminali e assassini?”.

Secondo i dati diffusi dal ministero degli Interni i morti sono 26 e i feriti 18. Il governo ad interim ha annnciato di voler calmierare almeno per sei mesi i prezzi del gas, alla base delle proteste di piazza. Il governo le definisce misure urgenti per “stabilizzare la situazione socio-economica”. Intanto sul territorio kazako sono giunte le truppe della forza di pace provenienti da Russia, Armenia, Kirghizistan, Uzbekistan e Tagikistan. Secondo la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, la forza collettiva di pace dell’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (Csto) è stata inviata in Kazakhstan per un periodo limitato per stabilizzare e normalizzare la situazione.

@L_Argomento

Articoli Correlati

Economia

Mentre l'Europa corre per staccarsi dall'energia russa, i produttori americani di gas naturale stanno raddoppiando gli sforzi per soddisfare la domanda e quindi i...

Economia

Come se non si potesse prevedere la reazione di Mosca: c'è il rischio che l'intera questione legata all'energia e ai livelli produttivi sia stata...

Economia

Dopo la significativa riduzione già in atto (soprattutto sul gasdotto Nord Stream 2), Gazprom ha annunciano un ulteriore stop alle forniture di gas passanti...

Economia

Il corrispondente Mediaset da Bruxelles: “I croati trivellano nell'Adriatico praticamente di fronte a noi e così riescono ad avere il loro gas, ma noi...

PA.MO EDITORE – Vicolo della campana, 22 00186 Roma RM – pamosrl@legalmail.it Partita IVA 16020381006 – Iscritto al n. 28/2021 del Registro della Stampa del Tribunale di Roma.

Exit mobile version