Connect with us

Hi, what are you looking for?

Sostenibilità

Lo sviluppo sostenibile approda all’Università

L’obiettivo è fornire preparazione anche in cambiamenti climatici

Lo sviluppo sostenibile approda all’Università
Tempo di lettura stimato 2 minuti

Lo sviluppo sostenibile approda all’Università
Dal prossimo anno accademico, sarà attivato dall’Università del Salento il corso di laurea in Sviluppo sostenibile e cambiamenti climatici che consentirà agli studenti di avere gli strumenti di base per definire gli scenari per uno sviluppo sostenibile in un Pianeta che cambia.

Per il rettore, Fabio Pollice “gli obiettivi 2030 per lo sviluppo sostenibile integrano tutte le componenti delle società contemporanee nel contesto di un sistema ecologico di supporto alla vita, alla crescita e al benessere, in cambiamento per la questione climatica e per le pressioni antropiche.

Da qui l’esigenza di formazione di figure professionali in grado di leggere le diverse problematiche connesse alla sostenibilità dello sviluppo, tenendo conto dell’intero insieme dei fattori che le determinano con un approccio culturale transdisciplinare”.

Gli sbocchi occupazionali sono legati principalmente al terzo anno specialistico nei differenti curricula: ecologi, ambientalisti, consulenti, manager, sociologi esperti nella attuazione delle politiche di adeguamento agli obiettivi dell’Agenda 2030, nella redazione dei piani di sostenibilità ambientale, aziendale, di processo o sociale, nella formazione sui temi dello sviluppo sostenibile e della educazione alla sostenibilità.

Promosso dai dipartimenti di Scienze e tecnologie biologiche e ambientali, Scienze dell’economia e Storia, società e studi sull’uomo, il nuovo corso di laurea avrà sede nella Cittadella della ricerca di Mesagne (Brindisi).

Ad accesso libero al primo anno di corso, prevede il superamento di una verifica della preparazione iniziale (non selettiva) a cui possono accedere coloro che sono in possesso di un diploma quinquennale di scuola media superiore o di altro titolo conseguito all’estero riconosciuto equipollente. Il corso è organizzato con un biennio comune, che comprende contributi formativi delle diverse aree culturali di apprendimento integrati con i temi dello sviluppo sostenibile nel contesto di cambiamento climatico, mentre nel terzo anno il corso si articola nei curricula “Risposte ecosistemiche ai cambiamenti climatici”, “Management dello sviluppo sostenibile” e “Scienze sociali e dell’uomo per la sostenibilità“.
Lo sviluppo sostenibile approda all’Università

Shortlink:  https://bit.ly/3z4X5Ly

You May Also Like

In evidenza

L’ammiraglio, già capo di stato maggiore della Marina Militare dal 2013 al 2016: “Con Draghi l’Italia è rientrata in gioco soprattutto a livello diplomatico,...

In evidenza

L'esperta giurista a L'Argomento: “Col covid bisogna convivere, al ministro Bianchi va la nostra gratitudine: dietro le violenze a Milano c'è anche la scuola...

Politica

L'intervento dell'ex deputato cattolico Domenico Menorello, Osservatorio parlamentare “Vera lex?”

In evidenza

Il parlamentare centrista a L'Argomento: “Il kingmaker? C’è quello dell’altra volta che si offre volontario: Matteo Renzi. Il circo attorno al Cav evocato da...