Liberata la vimercatese Ikram Nazih

Liberata la vimercatese Ikram Nazih

Italia-Marocco. Capitanio: i nostri giovani hanno diritto a un futuro di libertà

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

Liberata la vimercatese Ikram Nazih
Finalmente è stata liberata la giovane italo-marocchina nata a Vimercate, Ikram Nazih, e arrestata in Marocco per un post satirico su Facebook. Tra i commenti, riportiamo quello del primo firmatario dell’interrogazione parlamentare sul caso della ragazza: il deputato della Lega e capogruppo in Vigilanza Rai, Massimiliano Capitanio.

“La notizia della librazione di Ikram Nazih arriva come un raggio di sole atteso e meraviglioso. Finalmente la giovane studentessa torna a rivedere la luce e a riabbracciare i propri cari dopo un’esperienza terribile e dolorosa – ha detto il deputato -. L’udienza di Appello ha potuto ridare il giusto peso alla vicenda – ha poi spiegato – anche grazie all’encomiabile lavoro della diplomazia italiana, a partire dal ruolo svolto dall’ambasciatore in Marocco, Armando Barucco.

Ora ci auguriamo che, nel rispetto della religione e dell’autonomia di ogni Stato, vicende come queste non debbano ripetersi mai più: i nostri giovani hanno diritto a un futuro di libertà”, ha concluso Capitanio.
Liberata la vimercatese Ikram Nazih

Shortlink:  https://bit.ly/3sFp1DJ

TAGS