Libano: nasce un’app per la benzina

Libano: nasce un’app per la benzina

Manca il carburante nel paese, si attende combustibile da Iraq

Tempo di lettura stimato 2 minuti

Libano: nasce un’app per la benzina
Nel Libano alle prese con la peggiore crisi economica negli ultimi decenni e nel mezzo della penuria di servizi essenziali, tra cui carburanti per auto e generatori, un consorzio di benzinai ha creato un’app digitale per consentire agli automobilisti di prendere un appuntamento per fare il pieno ed evitare estenuanti code alle stazioni servizio.

“Non è un’app per prenotare un aereo o una stanza d’albergo, ma solo per assicurarsi un posto al benzinaio”, afferma la tv locale Lbc, che denuncia “l’immobilismo del governo” e plaude invece “all’iniziativa dei singoli libanesi, esposti all’umiliazione di attendere tempi interminabili per fare benzina”. Secondo alcuni automobilisti intervistati a Beirut e in altre zone del martoriato paese, grazie a questa app si evitano le code.

“Ci sono due file di auto: una per chi ha preso l’appuntamento e l’operazione non prende più di 10 minuti; e un’altra per chi passa e aspetta senza appuntamento, ma può rimanerci per ore”. Il governo libanese ha dichiarato fallimento un anno e mezzo fa. La lira locale ha perso più del 90% del suo valore in due anni. E lo Stato non ha le risorse finanziarie per acquistare carburante in valuta pesante.

Da settimane si attendono soluzioni governative alla penuria di combustibile: per ora il governo ha assicurato che nei prossimi giorni arriverà un carico di combustibile dall’Iraq, ma servirà per alimentare le centrali elettriche rimaste spente da settimane. Il movimento sciita armato filo-iraniano Hezbollah ha dal canto suo promesso l’arrivo di petrolio proveniente dall’Iran, ma il governo libanese ha finora smentito questa circostanza. Nell’attesa, affermano gli intervistati dalla Lbc, “ci arrangiamo con la app del consorzio di benzinaio.

Se lo Stato avesse fatto una app di tutti i benzinai sarebbe stato meglio…”, affermano. Mentre altri sostengono che “il governo dovrebbe occuparsi di risolvere il problema alla radice”.
Libano: nasce un’app per la benzina

Shortlink: https://bit.ly/3jGCPLm

TAGS