La trappola contro Fdi la vigilia del voto

La trappola contro Fdi la vigilia del voto

Ecco cosa c’è dietro al caso mediatico di cui si discute di più

Tempo di lettura stimato 2 minuti

La trappola contro Fdi la vigilia del voto
Carlo Fidanza, esponente milanese di Fratelli d’Italia, per cui è eurodeputato, sarebbe caduto mani e piedi nella trappola. A tendergliela, la redazione di Fanpage insieme a quella di PiazzaPulita, la trasmissione de La7 condotta da Corrado Formigli. Per la verità, le cento ore di girato, tradotte in dieci minuti di servizio in onda, non scandalizzano più di tanto: qualche saluto romano e soprattutto la trattativa a tavolino per ricevere un contributo in nero per il partito. Somme esigue, da parte di una candidata che intendeva finanziarlo. Ma tanto basta per mandare in corto circuito Fdi nel giorno stesso delle elezioni. Giorgia Meloni non ci sta a farsi mettere all’angolo.

“Se avete qualche dubbio anche voi, se anche a voi pare che qualcosa non torni, aiutatemi a diffondere questo video. Non abbiamo e non avremo molti amici tra i poteri forti, ma confido che qualche amico tra gli italiani perbene lo abbiamo ancora”.

La presidente Fdi Giorgia Meloni, a poche ore dall’apertura dei seggi per le elezioni amministrative chiama la rete a darle una mano per mettere in dubbio la neutralità giornalistica dell’inchiesta di Fanpage trasmessa in tv su la/ da PiazzaPulita che ha portato l’eurocapogruppo Carlo Fidanza ad autosospendersi. “Non sono una persona abituata a nascondersi: non voglio farlo – si presenta nel suo video social di contrattacco- neanche stavolta. Banalmente, perché non c’è niente di cui mi debba vergognare. Per quanto si possa fingere di non vederlo, era tutto studiato. Scientificamente, a tavolino. A due giorni dalle elezioni. Non da Fanpage, ma da un intero circuito, o circo, se vogliamo.

Se avete qualche minuto, ascoltate quello che ho da dirvi…”. “É giusto – domanda Meloni- il linciaggio che si sta facendo di un intero partito sulla base di una ricostruzione chiaramente parziale? Voi giornalisti, fintamente indignati, che non avete scritto una riga sui 24mila euro trovati nella cuccia del cane di una senatrice Pd, sullo schifo che si sta consumando attorno al Monte dei Paschi di Siena, sui 100 milioni di mascherine farlocche e strapagate con i soldi degli italiani da Domenico Arcuri attraverso una società di intermediazione che aveva un unico dipendente, mentre la gente moriva…voi la morale non potete farla a nessuno, non state li’ a spiegarmi cosa dovrei fare o chi dovrei essere: io non sarò mai come voi”. “Di quella cattiveria, di quella ipocrisia, di quel doppiopesismo, di quel cinismo – afferma la presidente Fdi – non sono mai stata e non sarò mai capace.

E ne vado fiera. Come sempre, gli unici a dovermi giudicare e gli unici da cui accetto e accettiamo qualsiasi verdetto sono gli italiani. “Tre anni di giornalista infiltrato, 100 ore di girato dalle quali vengono estrapolati 10 minuti di video tagliati e cuciti arbitrariamente, piazzati in prima serata a due giorni dalle elezioni in modo tale che finissero sui giornali nel giorno di silenzio elettorale.

Quando loro possono parlare di te e tu non puoi difenderti, quando le persone devono decidere se votarti o no il giorno successivo, perché oggi si vota”, denuncia Meloni. “La prossima settimana, sempre in campagna elettorale, la trasmissione Piazzapulita – conclude la leader Fdi- fara’ un’altra puntata su questo tema. Confido che Corrado Formigli, dall’alto della sua onestà intellettuale tipica dei giornalisti che non sono di parte, manderà in onda integralmente anche questo mio video che dura decisamente meno di quelli di Fanpage”.
La trappola contro Fdi la vigilia del voto

Shortlink:  https://bit.ly/3l6bjYg

TAGS