La pace tra Conte e Grillo minaccia Draghi

La pace tra Conte e Grillo minaccia Draghi

Siglato l’accordo di potere interno al Movimento, Pd e M5S minano il governo

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

La pace tra Conte e Grillo minaccia Draghi
Lo Statuto dei Cinque Stelle fissa l’accordo Conte-Grillo (quattro anni + quattro rinnovabili) ma adesso Conte, messo al sicuro il vertice del partito, incombe minaccioso sugli equilibri del governo. Un lavoro Conte adesso se l’è trovato, ma vuole metterlo a frutto a spese di Mario Draghi e dell’unica maggioranza in grado di assicurare una stabilità all’Italia.

“Con Draghi incontro proficuo e cordiale”, ha riassunto il nuovo leader M5S a proposito dell’incontro avuto con il premier Mario Draghi. Conte ha ribadito l’appoggio del partito al piano vaccinale del governo ed ha ribadito le perplessità grilline sulla riforma della Giustizia. “Ho assicurato – ha detto l’ex presidente del Consiglio – il contributo costruttivo del M5s. Ma ho ribadito che saremo molto vigili nello scongiurare che non si creino sacche di impunità. Nell’iter parlamentare su questo saremo molto attenti”. 

“Sulla riforma io per primo dico  ‘mettiamo da parte le ideologie’. ha detto Conte – Cosa vogliamo assicurare agli italiani? Una riforma della giustizia con tempi chiari e definiti ma anche assicurando il principio che alle vittime dei reati va assicurata giustizia. Non possiamo creare le condizioni di rischio che possano svanire nel nulla i processi. E queste sono preoccupazioni che devono riguardare tutte le forze politiche”, ha provato a dire l’ex premier. In realtà dietro ad ogni angolo Draghi rischia di incappare nelle mazze grilline.

Con chi starà il Pd? Enrico Letta non scioglie gli indugi e anzi li rafforza. In una anodina intervista a Repubblica ieri aveva detto che “La riforma Cartabia è il punto di riferimento”, ma reiterando nello stesso testo l’alleanza strategica con il M5S. Un avviso di fine corsa del Pd a Mario Draghi?
La pace tra Conte e Grillo minaccia Draghi

Shortlink:  https://bit.ly/36O3qyC

TAGS