La Bestia lascia Salvini “per ragioni personali”

La Bestia lascia Salvini “per ragioni personali”

Addio di Luca Morisi, istrionico digital strategist di Matteo Salvini, che lascia la Lega “per ragioni personali”.

Tempo di lettura stimato 2 minuti

La Bestia lascia Salvini “per ragioni personali”
A lui si deve il clamoroso successo social della Lega e soprattutto di Matteo Salvini. Ora Luca Giovane, bravo, sempre presente. Forse troppo. E a un certo punto qualcosa si deve essere rotto. Tanto che Luca Morisi, l’uomo chiave nella comunicazione del Carroccio, lascia a sorpresa. Con una lettera di cui siamo entrati in possesso. Dice: “Sono grato a tutti per la vicinanza, l’interesse e l’amicizia sviluppati intorno al mio lavoro” e rimarca che dietro la scelta “non c’è alcun problema politico, in questo periodo ho solo la necessità di staccare per un po’ di tempo per questioni famigliari“. E taglia corto, in stile tweet: “Un abbraccio e ancora grazie”,

Insomma Morisi, creatore della ‘Bestia’, se ne va. Senza preavviso, a giudicare dalla sorpresa con cui gli stessi leghisti apprendono la notizia. Dissapori con Salvini? Questioni economiche? O forse, paventa qualcuno, c’è in ballo un nuovo progetto, un ingaggio stavolta non politico ma puramente imprenditoriale?

Quasi dieci anni fa Morisi, giovane professore universitario, era stato scelto in prima persona dallo stesso Salvini per curare la comunicazione sul web del partito e personale. Da allora è stato un successo clamoroso, con l’ex ministro dell’Interno diventato rapidamente il politico italiano più seguito sui social. Negli ultimi tempi, invero, i numeri si erano fatti stagnanti.

E il personaggio Salvini non più in grado di reinventarsi. “Amici, mangio la pizza o il cornetto?”, si limita a dire sempre più spesso il leader leghista, comparendo ora nel ruolo del goffo commensale, ora in quello del simpatico vicino di ombrellone. E mentre la pancia aumentava, i numeri non crescevano più, come i voti nei sondaggi. Salvini ripeteva il format, cambiava cibo. Al mattino il cappuccino, la sera la birra. Bionda o rossa? Amici, commentate. Amici, un bacione. “Guardate che tramonto”. E ogni tanto, tra una mangiata e l’altra, un “barcone”. “Arrivano, ci invadono”. E subito giù un altro drink: Mojito o GinTonic? Da anni. Forse troppi, per una mente creativa che ha bisogno di cambiare, di spaziare, di reinventarsi.

I successi ci sono stati. L’idea di umanizzare il leader politico è riuscita. La Lega è passata dal 3 al 20 per cento, e buona parte del merito lo si deve alla comunicazione social. L’elettorato è giovane, di quelli a cui piace quel giochino della scelta tra due piatti da mangiare. E i meriti hanno portato negli ultimi tempi a cooptare lo stesso Luca Morisi nella segreteria della Lega. Era entrato lo scorso ottobre. Neanche un anno, e via. Via da tutto. Per una questione personale. In fondo, si diceva nel ’68, il personale è politico.
La Bestia lascia Salvini “per ragioni personali”

Shortlink: https://bit.ly/3kALcZ6

TAGS