Connect with us

Hi, what are you looking for?

Economia

Inflazione e guerra dopo la pandemia, la tempesta perfetta su mercati e investitori

Gli Usa pensano al dollaro digitale. Se i tassi aumentano, i rendimenti di mercato più elevati potrebbero portare a grandi perdite per gli obbligazionisti

Mentre gli Usa pensano al dollaro digitale, i mercati sono in ansia. Sono a rischio di migliaia di miliardi connessi ai tassi di interesse? I proprietari di obbligazioni sono minacciati da enormi perdite anche perché le banche centrali vogliono aumentare i tassi di interesse. Lo ha fatto la banca centrale britannica che è intervenuta recentemente due volte di seguito, lo farà la Federal Reserve statunitense entro dieci giorni. Le cause sono da ritrovare nei dati di inflazione in forte aumento. Superiore al 7% negli Stati Uniti per quanto riguarda gennaio, mentre a febbraio dovrebbero aumentare ancora. In Ue sfiora il sei per cento.

Qui Ue

Se i tassi aumentano, i rendimenti di mercato più elevati potrebbero portare a grandi perdite per gli obbligazionisti. L’Ue potrebbe immaginare di emettere congiuntamente obbligazioni per finanziare la spesa per l’energia e la difesa: in questo modo a uscirne avvantaggiato potrebbe essere l’euro, dopo un biennio in cui si è caratterizzato per performances negative rispetto al dollaro. Secondo quanto riportato da Bloomberg, Bruxelles potrebbe decidere in questo senso al fine di finanziare una spesa potenzialmente enorme, proprio mentre l’intera eurozona è alle prese con le conseguenze dell’invasione russa in Ucraina.

I dati fatti registrare in Europa sull’inflazione a febbraio, mescolati ai prezzi alle stelle del petrolio (superiori di oltre il 60% rispetto a quanto ipotizzato nelle scorse previsioni della BCE), dovrebbero costringere Francoforte a rivedere la sua previsione di inflazione per l’anno in corso.

Qui Usa

L’inflazione galoppante in Usa ha indotto alcuni legislatori a cambiare registro. Il presidente Biden ha sostenuto che il suo Build Back Better Act combatterebbe l’inflazione, aggiungendo che la Federal Reserve ha una notevole influenza sulle pressioni inflazionistiche attraverso i suoi strumenti di politica monetaria. Inoltre Biden sta firmando un ordine esecutivo sulla supervisione del governo sulla criptovaluta che esorta la Federal Reserve a valutare la possibilità di creare la propria valuta digitale. A breve il Dipartimento del Tesoro e altre agenzie federali analizzeranno l’impatto della criptovaluta sulla stabilità finanziaria americana.

@L_Argomento

(Foto: Federal Reserve on Flickr)

Articoli Correlati

Economia

La grande partita che si è aperta dopo la decisione dell'Unione Europea di cercare petrolio non russo coinvolge più soggetti a 360 gradi

Politica

Crisi e gas: in questo quadro non certo esaltante spiccano i soliti no italiani: alle liberalizzazioni, al nucleare. E i capricci dei partiti.

Economia

Non va meglio in Germania dove il Dax perde oltre 300 punti e scivola al nuovo minimo nell'anno in corso

Politica

C'è chi lo vorrebbe come possibile premier di un centrodestra vincente (e unito) e chi lo teme perché farebbe saltare il progetto di centro...