Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

Il ‘Free pass’ invisibile

Fedriga: Più sicure le discoteche col green pass che altri locali senza alcunché

Mentre il Presidente
Tempo di lettura stimato 2 minuti

Il ‘Free pass’ invisibile
Mentre il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti è stato al centro di numerose polemiche, fino a ricevere minacce, per la sua versione rafforzata del green pass, proponendo addirittura il lockdown per chi non si vaccinasse, c’è chi invece, come il caso della leader di Fratelli di Italia Giorgia Meloni, è stata attaccata per il motivo opposto e altresì definita ‘no vax’. Così, ieri, presentando il suo libro ‘Io sono Giorgia’, al Caffè de La Versiliana a Marina di Pietrasanta (Lucca), la leader ha risposto alle polemiche riaffermando il suo ruolo di paladina di chi vive anche di turismo.

“Di recente ho scoperto che sono diventata no vax… – ha esordito -. Perché lo sono diventata? Perché faccio delle domande sulle cose che non tornano. Il green pass nasceva per i turisti, ora se lo applichiamo come strumento di accesso alle attività sociali decidiamo di far fallire la stagione turistica e con dei risultati che considero un tantino inefficaci. Abbiamo chiuso le piscine, i ristoranti, le discoteche. Ha funzionato? No, perché il virus correva da un’altra parte. Quindi noi stiamo devastano la stagione turistica”, ha concluso.

Altra reazione, propositiva e alternativa a quella del governo Draghi, è stata invece quella del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia , Massimiliano Fedriga, che ha proposto l’apertura delle discoteche col green pass. “Penso che per la sicurezza di tutti sarebbe stato più utile aprire le discoteche. Su questo noi abbiamo fatto una proposta, e il Governo in questo momento non l’ha recepita. Penso però che una riflessione ulteriore sarà da fare”, ha detto il Governatore a margine di un incontro a Trieste.

Come Conferenza delle Regioni, ha ricordato, “avevamo chiesto di aprirle con il Green Pass. Penso sarebbe stato un passo importante anche per la sicurezza, perché l’alternativa è quello che avviene adesso, ovvero la stessa attività delle discoteche svolta in un luogo che non è una discoteca o dove il Green Pass non c’è”.

Scenario, si potrebbe aggiungere, che ricorda ‘Adrian’ il cartoon di Adriano Celentano, andato in onda due anni e mezzo fa e subito sparito dal palinsesto.
Il ‘Free pass’ invisibile

Shortlink: https://bit.ly/3kWpsaZ

You May Also Like

In evidenza

L’ammiraglio, già capo di stato maggiore della Marina Militare dal 2013 al 2016: “Con Draghi l’Italia è rientrata in gioco soprattutto a livello diplomatico,...

In evidenza

L'esperta giurista a L'Argomento: “Col covid bisogna convivere, al ministro Bianchi va la nostra gratitudine: dietro le violenze a Milano c'è anche la scuola...

Politica

L'intervento dell'ex deputato cattolico Domenico Menorello, Osservatorio parlamentare “Vera lex?”

In evidenza

Il parlamentare centrista a L'Argomento: “Il kingmaker? C’è quello dell’altra volta che si offre volontario: Matteo Renzi. Il circo attorno al Cav evocato da...