I robot sono davvero più produttivi degli umani?

I robot sono davvero più produttivi degli umani?

La nuova provocazione del visionario innovatore giapponese

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

I robot sono dovvero più produttivi degli umani?
Masayoshi Son è un visionario, ma le sue visioni talvolta possono anche provocare turbamento.

Il fondatore e numero uno del giapponese SoftBank Group oggi ha previsto che i robot diventeranno preponderanti fino a sostituire il lavoro umano. Il manager giapponese ha parlato nel contesto dell’annuale conferenza organizzata da SoftBank – SoftBank World 2021 – che è una tre giorni in cui il gruppo nipponico prova a immaginare il futuro.

Secondo Son, “gli smart robot dotati d’intelligenza artificiale, possono lavorare tre volte più a lungo e tre volte e mezzo in maniera più produttiva degli umani”. Quindi – ha continuato Son – “sono 10 volte più competitive degli umani”.

Dal suo punto di vista, il provocatorio manager nipponico pone la questione su un livello di competizione internazionale per il Giappone, un paese fiaccato da un andamento demografico che lo rende il più “vecchio” al mondo.

“Se 100 milioni di unità fossero introdotte in Giappone, equivarrebbero a una forza lavoro di un miliardo di persone”, ha spiegato Son. Chiaramente il non detto è che questa cifra darebbe al Giappone una capacità competitiva col suo principale rivale regionale, la Cina, che oggi non ha. Il Giappone oscilla tra il primo e il secondo posto al mondo in quanto ad adozione dei robot nei processi produttivi dell’industria.

Se la gioca, come sempre, con Pechino. SoftBank ha 18 investimenti nel settore della robotica, principalmente attraverso i suoi Vision Funds. Uno dei principali è Gaussian Robotics, una compagnia cinese che produce robot per la pulizia. Tuttavia il gruppo giapponese ha anche recentemente bloccato la produzione del suo robot umanoide Pepper.
I robot sono dovvero più produttivi degli umani?

Shortlink:  https://bit.ly/3zceOAk

TAGS