I manager italiani al Governo: “Si’ al Green Pass ma serve chiarezza normativa”

I manager italiani al Governo: “Si’ al Green Pass ma serve chiarezza normativa”

“Alle responsabilita’ dei manager serve una base normativa comune semplice e chiara”

Tempo di lettura stimato < 1 minuto

I manager italiani al Governo: “Si’ al Green Pass ma serve chiarezza normativa”
Così Mario Mantovani Presidenete CIDA e ManagerItalia, le rappresentanze sindacali degli oltre 300.000 dirigenti pubblici e aziendali italiani che riuniscono tutti i manager del Paese.

Milano, 15 settembre 2021. Alla vigilia dell’approvazione del decreto con cui il Governo renderà obbligatorio il green pass per i dipendenti pubblici e per quelli privati si leva la voce e la preoccupazione dei manager italiani.

“Al green pass siamo favorevoli, ma deve essere applicato in modo ben definito: chiediamo un quadro normativo chiaro per poter controllare in azienda il green pass perché oggi è abbastanza dubbio che lo si possa fare.

Tra i direttori delle risorse umane c’è chi sta prendendo la posizione espressa anche dal professor Pietro Ichino, e che, cioè, già oggi sia possibile chiedere il certificato vaccinale come elemento di accesso al luogo di lavoro, ma la maggior parte è in attesa di chiarimenti che ancora non ci sono”.

Lo dice Mario Mantovani, presidente CIDA e Manageritalia le rappresentanze sindacali degli oltre 300.000 dirigenti pubblici e aziendali italiani che riuniscono tutti i manager del Paese. “Non tutti i casi sono uguali – sottolinea Mantovani – ma un direttore del personale, laddove necessario, deve poter essere in grado di controllare il green pass. Questa chiarezza ancora purtroppo non c’è”.

“La nostra è una posizione chiara – afferma Mantovani – il green pass è uno strumento necessario per garantire la salute ed evitare altre chiusure ma serve chiarezza sulle responsabilità di chi lo deve applicare”.
I manager italiani al Governo: “Si’ al Green Pass ma serve chiarezza normativa”

Shortlink: https://bit.ly/39c19Pc

TAGS