Connect with us

Hi, what are you looking for?

In evidenza

G7, Talebani garantiscano sicurezza e diritti

Ministri Esteri: impegno a sostenere soluzione politica inclusiva a Kabul

G7, Talebani garantiscano sicurezza e diritti

G7, Talebani garantiscano sicurezza e diritti
I Talebani devono garantire la sicurezza di chi intende lasciare l’Afghanistan dopo la loro presa di Kabul. Lo sottolineano i ministri degli Esteri del G7 nella dichiarazione finale di un video summit sulla crisi afgana convocato dalla presidenza britannica. Nella dichiarazione, diffusa dal capo del Foreign Office, Dominic Raab, i Sette si impegnano inoltre a lavorare con altri “partner” internazionali per sostenere “una soluzione politica inclusiva” per il futuro dell’Afghanistan, non senza invocare la fine delle violenze e il rispetto dei diritti umani, inclusi quelli “delle donne, dei bambini, delle minoranze”.

I capi delle diplomazie dei Paesi del G7 (Regno Unito, Usa, Germania, Giappone, Francia, Canada e Italia, rappresentata dal ministro Luigi Di Maio), sollecitano i Talebani a garantire una via d’uscita “in tutta sicurezza agli afgani che vogliono partire” oltre all’accesso degli aiuti umanitari, si legge nella dichiarazione di Raab fatta circolare dal Foreign Office.

Il ministro di Boris Johnson sottolinea come i durante il vertice si sia evidenziata “la gravità della situazione” attuale in Afghanistan dopo il completamento del ritiro dei residui contingenti Nato e la presa di Kabul da parte dei cosiddetti studenti coranici: situazione segnata da “una significativa perdita di vite umane e da un incremento del numero degli sfollati interni negli ultimi giorni”.

Di qui la necessità di una “soluzione politica inclusiva” che contribuisca a “prevenire” una maggiore crisi umanitaria e ulteriori morti. In generale – prosegue Raab – noi “abbiamo riaffermato il nostro impegno per la cessazione della violenza, il rispetto dei diritti umani, inclusi quelli delle donne, dei bambini e delle minoranze, nonché il sostegno a negoziati inclusivi sul futuro dell’Afghanistan e l’esigenza che tutte le parti rispettino il diritto internazionale. Segnatamente in relazione alla libertà d’azione del personale medico e umanitario, degli interpreti, di altri attori del servizio internazionale”.

Al termine della riunione ministeriale del G7, il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas ha scritto su Twitter :”L’imperativo è che i talebani forniscano l’accesso all’aeroporto di Kabul”.

L’incontro virtuale dei ministri degli Esteri del G7 ha riguardato il sostegno reciproco per le evacuazioni in corso, ha spiegato Maas, secondo cui i capi delle diplomazie dei sette Paesi continueranno a coordinare le loro mosse.
G7, Talebani garantiscano sicurezza e diritti

Shortlink: https://bit.ly/3k6zW5v

 

Articoli Correlati

Economia

La proposta di Draghi: cosa significa il tetto, quanto ci conviene e cosa hanno detto gli altri partners dell'Ue

Economia

La grande partita che si è aperta dopo la decisione dell'Unione Europea di cercare petrolio non russo coinvolge più soggetti a 360 gradi

Economia

Non va meglio in Germania dove il Dax perde oltre 300 punti e scivola al nuovo minimo nell'anno in corso

Internazionale

Guerra in Ucraina, delle due l'una: o si aboliscono del tutto le regole oppure si inizia a rispettare il concetto di norma