Connect with us

Hi, what are you looking for?

Internazionale

Forze Usa a Kiev, per ora solo in ambasciata. Ma poi?

Intanto Biden ripristina l’Indo-Pacific Economic Framework (IPEF) dopo che 5 anni fa Trump si era ritirato da quel partenariato

Scatto in avanti degli Usa che annunciano il dispiegamento di forze speciali nell’ambasciata americana a Kiev. Per ora solo in quella sede, ma già si discute della prossima mossa, proprio mentre si rincorrono le voci sullo stato di salute di Vladimir Putin e sul presunto disagio di oligarchi e militari sulla strategia del Cremlino.

Pentagono

Nelle stesse ore in cui il Presidente americano Joe Biden nel suo viaggio asiatico annuncia una cooperazione trilaterale con Giappone e Corea del sud in chiave anti Cina, la proposta del Pentagono potrebbe portare l’amministrazione Biden a bilanciare, da un lato, azioni che evitino un’escalation militare e, dall’altro, garantire la sicurezza dei diplomatici americani. La decisione finale spetta alla Casa Bianca e sarà presa nelle prossime ore, ma sarebbe in contrasto con la promessa iniziale di Biden, ovvero che nessuna truppa americana sarebbe stata inviata nel paese.

You Tube

Il Cremlino teme i social, come è noto: YouTube ha rimosso oltre 70.000 video e 9.000 canali relativi alla guerra Ucraina-Russia per aver violato le sue linee guida. Il colosso ha rimosso i canali che negano aspetti dell’invasione russa dell’Ucraina e la descrivono come una “missione di liberazione”.

Taiwan

Gli Stati Uniti difenderanno Taiwan in caso di attacco dalla Cina: lo ha detto Joe Biden secondo cui la responsabilità degli Stati Uniti di proteggere l’isola è “ancora più forte” dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Da Tokio, dove è stato ricevuto dal primo ministro giapponese, Fumio Kishida, ha sottolineato che l’isola autogovernata è considerata dalla Cina una provincia rinnegata: “Questo è l’impegno che abbiamo preso. L’America è impegnata in una politica della Cina unica, ma ciò non significa che la Cina abbia la giurisdizione per usare la forza per prendere Taiwan. La mia aspettativa è che non accadrà”. Con l’occasione ha riaffermato l’adesione permanente del Giappone a un consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

IPEF

Lo strumento per una nuova cooperazione tra Asia e Usa è un nuovo patto commerciale regionale progettato per evidenziare l’impegno degli Stati Uniti nella regione e portare stabilità al commercio. Si chiama Indo-Pacific Economic Framework (IPEF) e si occuperà si catene di approvvigionamento, commercio digitale, green e anticorruzione. Secondo i desiderata di Washington è questo un tentativo di esercitare una certa influenza economica nella regione dopo la decisione dell’ex presidente Donald Trump di ritirarsi dall’accordo commerciale di partenariato transpacifico di cinque anni fa.

@L_Argomento

(Foto: Flickr)

Articoli Correlati

Economia

Lo scorso giugno la Svizzera ha importato dalla Russia solo 284 kg di oro per un valore di circa 16 milioni di dollari, in...

Internazionale

Spionaggio: Ivan Bakanov e Irina Venediktova pagano il prezzo più alto. Nel frattempo è giallo su un cargo serbo precipitato in Grecia con 8...

Economia

La grande partita che si è aperta dopo la decisione dell'Unione Europea di cercare petrolio non russo coinvolge più soggetti a 360 gradi

Economia

Come se non si potesse prevedere la reazione di Mosca: c'è il rischio che l'intera questione legata all'energia e ai livelli produttivi sia stata...